menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Passaporti falsi per entrare negli Stati Uniti in cambio di migliaia di euro: in manette anche i gestori di un'agenzia di viaggi

La polizia di Perugia ha smantellato un sodalizio criminale che favoriva l’ingresso illegale di cittadini albanesi in America. Tre persone in manette, tra cui due italiani

Un sodalizio criminale per favorire l'ingresso illegale dei cittadini albanesi negli Stati Uniti. Gli agenti della squadra Mobile di Perugia, diretta da Virgilio Russo, sono riusciti a smantellare il gruppo dopo una serrata attività di indagine, che ha permesso così di ricostruire un giro di passaporti falsi. Tre le misure cautelari eseguite nei confronti di un albanese di 37enne e di due italiani di 47 e 44 anni, gestori di un'agenzia di viaggi a Foligno. 

Dalle indagini è emerso come i tre indagati, fin dal 2013, abbiamo consentito a decine di albanesi di entrare illegalmente negli Stati Uniti d’America, a fronte del pagamento di migliaia di euro per l’espletamento della pratica.Ulteriori dettagli saranno dati nel corso della giornata a seguito di una conferenza stampa in cui sarà presente anche un ufficiale di collegamento della Polizia di Frontiera U.S.A. (la Homeland Security) di stanza presso l’Ambasciata U.S.A. a Roma.

Ventimila dollari per ottenere un passaporto (falso) e vivere negli States: ecco quanto fruttava il giro d'affari, tre arresti
 

           

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento