Sicurezza, controlli carabinieri: 4 arresti dopo la bagarre di martedì

I carabinieri del comando provinciale di Perugia hanno messo in atto una serie di controlli, soprattutto nelle zone del centro, arrivando all'arresto di 4 stranieri

I carabinieri del comando provinciale di Perugia hanno potenziato i normali servizi per il controllo del territorio. In loro aiuto sono giunti i carabinieri della Cio di Firenze, del Battaglione Lazio, nonché diversi equipaggi delle Compagnie esterne.

Così, nelle ultime 24 ore, anche alla luce di quanto accaduto in centro martedì scorso, sono state identificate circa 80 persone tra cittadini italiani ed extracomunitari soprattutto in centro, ma anche nelle zone periferiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quattro le persone arrestate:

1.  D.B., nato in Albania classe 1991, domiciliato in Perugia, controllato in zona San Sisto, trovato in possesso di 3 involucri termosaldati, nascosti nelle parti intime, contenenti complessivamente 25 grammi di cocaina. A casa poi aveva materiale per il confezionamento e denaro contate pari a 400 euro;

2.  F.F., perugino, classe 1967, nullafacente, pregiudicato, già sottoposto agli arresti domiciliari, per aver violato le prescrizioni imposte dalla misura stessa;

3.  K.W, tunisino, classe 1985,  nullafacente, senza fissa dimora, controllato in via Ulisse Rocchi, trovato in possesso di alcuni grammi di hashish, già suddivisi in dosi pronte per essere spacciate e della somma di 120 euro. Tutto sequestrato;

4.  J.W. nato in tunisia classe 1986, senza fissa dimora, nullafacente, clandestino, pregiudicato. Controllato a piazza Grimana, aveva 15 grammi di cocaina. Co sé aveva anche un apparato gps, due navigatori satellitari e un pc portatile rubati in una casa all’inizio di maggio.

E durante il rastrellamento dei parchi pubblici cittadini sono stati trovati, nascosti tra sterpaglie e normali fessure del terreno, diversi coltelli di genere proibito e un paio di forbici ( in foto ), tutto materiale notoriamente utilizzato quale strumento di offesa e per il taglio dell’hashish. Segnalata anche una donna del '77 conosciuta alle forze dell'ordine come una truffatrice.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Coronavirus e Fase 2, nuova ordinanza della presidente della Regione Umbria: le attività che riaprono dal 3 giugno

  • Test sieroprevalenza: battere il Coronavirus, ma la metà degli umbri chiamati non risponde all'appello della Croce rossa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento