Aggredisce, terrorizza con un coltello e tenta di rapinare i passanti: arrestato due volte. Ora è finito dietro le sbarre

Il primo fattaccio a Ponte San Giovanni. Dopo l'arresto e il ritorno in libertà ecco che ci prova ancora, questa volta a Fontivegge. Ora è a Capanne

Spedito in carcere – su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Perugia – per aver aggredito e tentato di rapinare ignari passanti. Si tratta di un 52enne polacco residente in centro storico, ma di fatto senza fissa dimora, arrestato dagli agenti della Volante in esecuzione della misura emessa a suo carico.

Gravi gli episodi contestati all’uomo. Siamo a Ponte San Giovanni quando, a fine ottobre, al 113 giunge una chiamata per un’ aggressione ai danni di un anziano. Ma mentre i poliziotti arrivano sul posto, ecco un’altra comunicazione: tentata rapina dietro la minaccia di un coltello.

E’ stato un testimone a mettersi sulle tracce dell’aggressore dopo che il polacco, sotto effetto dell’alcol, aveva aggredito un anziano automobilista nel tentativo di portargli via l’auto. A bordo anche la moglie, terrorizzata da quell’uomo che aveva tirato fuori anche un coltello. Immediato l’intervento di un testimone che ha cercato di estrarre dall’auto il malvivente affinché non partisse visto che seduta all’interno, impaurita, c’era appunto la moglie dell’uomo.

Quando gli agenti sono arrivati hanno trovato il rapinatore ubriaco, sporco di sangue e con i vestiti strappati. Per lui, scattato l’arresto per violenza privata aggravata, a seguito della convalida era stata disposta però  la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Ma dopo il ritorno in libertà, ecco che ci prova ancora, questa volta a Fontivegge. Non solo si è scagliato contro una signora appena uscita dall’auto, ma ha tentato di strapparle le chiavi del veicolo. Le urla della vittima sono arrivate fino agli uffici della Polizia Postale dove gli agenti, allertati dalle grida, si sono subito precipitati in strada, fermando così il 50enne prima che potesse ingranare la marcia e fuggire con l’auto della signora.

Per lui è scattato nuovamente l’arresto ma questa volta, in considerazione della reiterazione dei due gravi reati, l’autorità giudiziaria ha disposto la custodia cautelare, eseguita dai poliziotti della Volante. Ora si trova a Capanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento