A caccia di case vuote con arnesi da scasso sotto la gonna, denunciate due donne dalla polizia

Spoleto, i cittadini chiamano gli agenti dopo aver notato un terzetto di persone che si aggirava tra le abitazioni controllando citofoni e finestre. Foglio di via e divieto di ritorno in città

Si aggiravano per Spoleto con arnesi per scassinare porte e finestre nascosti sotto i vestiti. Due donne e un uomodi 19, 20 e 32 anni, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, sono stati intercettati dagli agenti del Commissariato di Spoleto mentre controllavano i campanelli delle abitazioni e la presenza dei proprietari.

Gli agenti del Commissariato di Spoleto sono stati chiamati da alcuni cittadini che avevano notato il terzetto aggirarsi tra le abitazioni. Dal controllo effettuato dagli agenti le due donne sonos tate trovate in possesso di due cacciavite di grandi dimensioni, senza che le stesse potessero dare valide giustificazioni in merito.

Al termine delle attività di rito, le due giovani venivano deferite all’autorità giudiziaria per il possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e venivano avviate le procedure per l’emanazione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno dal Comune di Spoleto.

Potrebbe interessarti

  • Pancia gonfia, ecco le cause e i rimedi naturali

  • Asciugatrice, serve o no? Ecco come capirlo

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Le oasi naturalistiche più belle intorno a Perugia da visitare in famiglia

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia, muore a 42 anni in piscina: inutili i soccorsi

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

  • Umbria, sparatoria in pieno centro a Terni: carabiniere ferito

  • Tragedia in Umbria, precipita dal quarto piano: muore a 38 anni

  • Università di Perugia in lutto, studentessa tragicamente scomparsa: "Vicini alla famiglia"

  • Miss Italia 2019, eletta la più bella di Perugia: tutte le premiate

Torna su
PerugiaToday è in caricamento