Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Prova a difendere la compagna: perugino picchiato, rapinato e legato dentro a un furgone

Anziano sequestrato e minacciato per 16 ore, 35enne rinviato a giudizio per rapina, lesioni e sequestro di persona

Picchiato, rapinato e sequestrato. Legato e abbandonato dentro a un furgone per sedici lunghissime ore. Il tutto perché l'anziano perugino ha tentato di difendere la propria compagna. In più la minaccia che “se avesse raccontato a qualcuno l’accaduto, per lui sarebbe finita male”. Ora la vicenda drammatica, comunque risalente a diversi anni fa, è approdata davanti al giudice per l'udienza preliminare.


L'imputato, un 35enne di origine polacche, è stato rinviato a giudizio per rapina, lesioni e sequestro di persona. Secondo la procura perugina, “avrebbe agito nei confronti del pensionato perugino con il concorso di un connazionale, oltre che con altri soggetti allo stato non identificati”. A riportare la notizia il Corriere dell'Umbria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova a difendere la compagna: perugino picchiato, rapinato e legato dentro a un furgone

PerugiaToday è in caricamento