Cronaca

Paga un pappagallo raro con assegno scoperto, denunciato dai Carabinieri del Cites

I militari del reparto specializzato nel reprimere il traffico di animali esotici o a rischio ha scoperto anche la vendita illegale di coralli per acquari

Acquista un raro pappagallo e lo paga con un assegno scoperto. Rintracciato e denunciato dai Carabinieri del Cites, il reparto dell’Arma che effettua controlli sul commercio di specie protette e opera nel contrasto del traffico di specie tutelate sull’intero territorio nazionale.

Nel 2019 i militari del Cites hanno effettuato 141 controlli presso allevatori, circhi, negozi di animali, fiere di settore, mostre faunistiche, vivai e hanno elevato multe per 60.300 euro.

Oltre al pappagallo Amazona farinosa, è stata svolta anche un’attività di contrasto del traffico illecito di coralli. I controlli in Umbria sono stati 56 presso esercizi commerciali etnici e denunciati con quattro denunce per detenzione e vendita di coralli tutelati, utilizzati come ornamento di acquari marini o reattore del calcio degli acquari.

Il Nucleo Carabinieri Cites, comandato dal tenente colonnello Loredana Farneti, si occupa anche di controlli in materia di pesca e commercio della specie Anguilla anguilla; controlli in materia di anti-bracconaggio; detenzione di animali considerati pericolosi per la salute e la pubblica incolumità e contrasto al traffico illegale di legname.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paga un pappagallo raro con assegno scoperto, denunciato dai Carabinieri del Cites

PerugiaToday è in caricamento