Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Ancora violenza e rispetto zero sui treni, si rifiuta di mettere la mascherina e mette ko poliziotto

Un moldavo 40enne ha creato il caos, feriti e ritardi sul treno che da Ancona porta a Roma. L'intervento della Polfer di Foligno

Ancora una volta la violenza esplode sui treni nella tratta umbra. Ancora una volta uno straniero che non solo non vuole rispettare le norme anti-covid ma addirittura provoca lesioni ai nostri agenti che rappresentano lo Stato Italiano, e quindi ognuno di noi. Ancora una volta cittadini onesti costretti a subire dei ritardi e perdere coincidenza per colpa di un criminale. La particolarità stavolta è che lo straniero - pur avendo pagato regolarmente il biglietto - è riusciti a macchiarsi di ben 5 reati nel giro di 15 minuti. Protagonista di tanta follia un moldavo che era a bordo del treno Ancona-Roma Termini.

Prima si è rifiutato di indossare la mascherina, nonostante l’invito del capotreno, poi una volta giunto alla stazione di Foligno alla presenza degli agenti della Polfer non solo si è rifiutato di mettere la mascherina, non ha voluto dare i documenti e infine ha messo ko in maniera violenta un poliziotto. A quel punto è scattato l'arresto e dovrà rispondere dei reati di rifiuto di fornire le proprie generalità, oltraggio, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, nonché del reato di interruzione di un pubblico servizio considerato che il convoglio per il suo comportamento è ripartito con circa mezz’ora di ritardo. L’uomo è stato anche sanzionato ai sensi della normativa Covid-19.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora violenza e rispetto zero sui treni, si rifiuta di mettere la mascherina e mette ko poliziotto

PerugiaToday è in caricamento