menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia con una pistola carica il vicino: in casa coltelli, katana e munizioni non dichiarate

L'arma era legalmente detenuta ma non poteva essere trasportata fuori dall’abitazione e tantomeno utilizzata

Una lite tra vicini che poteva finire in tragedia senza l'intervento dei Carabinieri. Il tutto è accaduto a San Giustino: due i protagonisti, un 71enne ed un 65enne che da tempo erano diventati vicini-nemici per futili motivi. L'ultima litigata è stata veramente pericolosa ed eclatante: il 65enne dall’interno del giardino della propria abitazione, ha tirato fuori una pistola Beretta puntandola contro il rivale. Immediata è scattata la segnalazione ai carabinieri che si sono subiti recati nel giardino della discordia.  L'uomo era ancora in possesso della pistola, con caricatore e munizioni inserite, nella cintura dei pantaloni. L'arma era legalmente detenuta ma non poteva essere trasportata fuori dall’abitazione e tantomeno utilizzata. Nella perquisizione in casa sono state trovate numerose armi da taglio tra cui una katana e cartucce mai denunciate. Il 65enne è stato denunciato per minaccia aggravata dall’uso delle armi che per il reato di detenzione abusiva di armi. Tutto il suo piccolo arsenale è stato affidato a terzi.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento