Il giostraio a caccia di bambine condannato a quasi 5 anni di carcere; sono 3 le minori molestate

Il Tribunale di Perugia ha emesso sentenza dopo la denuncia di tre ragazzine che erano state avvicinate da un 48enne di Pesaro

Regalava giri di giostra gratis alle ragazzine che accettavano le sue richieste morbose: foto osè e palpeggiamenti. Il Tribunale di Perugia, dopo aver accertato i fatti nel processo, ha condannato un 48enne di Pesaro - professione giostraio - a 4 anni e otto mesi, dodici mesi in meno di quanto richiesto invece dal Pm Abbritti. Le ragazzine - tutte minorenni - molestate sessualmente sono tre; le squallide attenzioni e richieste del giostraio erano emerse dopo che una delle vittime, dalla choc subito, aveva iniziato a farsi degli tagli sulle braccia, dimostrando ad insegnanti e genitori un malessere profondo.

I fatti sono avvenuti in Altotevere e l'uomo era stato arrestato durante una sagra a Lama. Il 48enne di Pesaro per ottenere le foto osé delle ragazzine era solito mostrarne altre - ottenute da altre ragazze in altre piazze del Paese dove si spostava con la sua giostra - per dimostrare che non c'era niente di male. L'uomo si trova attualmente agli arresti domiciliari ed è difeso dallo studio legale Falcinelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento