Falso allarme bomba al Tribunale in centro: intervenuti artificieri

Momenti di panico questa mattina al tribunale nel centro storico di Perugia, quando una telefonata avvisa della presenza di una presunta bomba

Mercoledì 6 giugno, centro storico di Perugia, una chiamata anonima avverte di una presunta bomba al Tribunale e in poco tempo, la notizia si diffonde generando il panico.

Il  traffico veicolare viene deviato direttamente su Corso Vannucci, mentre sul posto si precipitano gli uomini dei carabinieri, con del personale artificieri per precauzione ed essere pronti ed operativi a qualsiasi evenienza.

Scattano i controlli anche gli uffici postali e quelli giudiziari del capoluogo, ma per fortuna questi danno esito negativo e piano la situazione viene riportata alla normalità. Dallo scorso 25 maggio, è il terzo episodio del genere che scatta nel capoluogo umbro, dopo l'allarme a Lacugnano e l'intervento degli uomini dell'Arma, appena dieci giorni fa a Piazza Matteotti.

L'allarme bomba ha fatto slittare sia le udienze che il quotidiano lavoro delle Poste, ma anche dei Tribunali civile e penale. I dipendente sono rientrati tutti intorno alle 9,45 dopo lunghe file. Molta l'apprensione tra la gente anche dopo il rischio attentati per opera di gruppi anarchici che anche in Umbria, secondo le forze dell'ordine, sono radicati e ben nascosti.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento