Alfano a Perugia imita Renzi: primarie e rottamazione dei D'Alema di destra

E' intervenuto il ministro degli Interni e leader dell'Ncd, Angelino Alfano, al convegno sul tema della sicurezza e della legalità negli stadi, organizzato da Lega Pro. L'ex delfino ha parlato anche del Governo e del centrodestra

Oggi dopo il trionfo di Matteo Renzi alle primarie del Pd anche in Umbria, a Perugia  scatta invece il giorno di Angiolino Alfano, giunto nel capoluogo umbro non solo in veste di nuovo leader dell'Ncd, ma soprattutto in veste di ministro dell’Interno, per prendere parte al convegno organizzato dalla 'Lega Pro', sul tema della sicurezza e della legalità negli stadi.

Sembra però dovuta quella breve, anzi brevissima, digressione sul sindaco di Firenze che lo porta a parlare del suo neonato partito: “Renzi è il nuovo leader della sinistra italiana, Ncd è il centrodestra: adesso tocca a noi cambiare il centrodestra, innovare il centrodestra e utilizzare lo strumento delle primarie per la scelta della leadership”.

Ha le idee chiare, quindi, l’ex delfino che se volge lo sguardo verso il Governo, lo stesso che può essere considerato la causa di quella nascita inaspettata del suo partito, afferma: “Questo governo non è un matrimonio d'amore ma di interesse. Però l'interesse non è quello degli 'sposi' bensì quello degli italiani”.

Poi ha rilanciato la richiesta di un “Patto” per le riforme da fare nel 2014. Patto da rispettare per poter andare nuovamente al voto, perché come ha specificato: "Il nostro obiettivo sono il taglio della spesa pubblica, una riforma serissima del mercato del lavoro per facilitare le assunzioni e incentivare la produttività, una legge elettorale bipolare che consenta ai cittadini di scegliere il deputato ed il senatore, smettendola con un sistema di regole che prevede due Camere pagate il doppio per fare lo stesso lavoro".

Niente politica, almeno per oggi, per la presidente dell’Umbria, Catiuscia Marini, che durante il convegno ha ringraziato il ministro Angiolino e i vertici della polizia per il loro "impegno quotidiano per garantire la sicurezza nel Paese”. Sempre la Governatrice dell’Umbria ha voluto sottolineare, durante il convegno, riprendendo le tematiche dell’incontro, “come dovrebbe diffondersi la cultura della legalità e di una attività sportiva sempre più orientata ai valori sani dello sport e del calcio". "Ciò, oltretutto - ha detto - libererebbe le forze dell'ordine da un impegno gravoso che li costringe ora a presidiare i luoghi del calcio per impedire atti di violenza che purtroppo continuano a verificarsi"

Vuole però sognare in alto il ministro degli Interni che, a suo dire, sarebbe bello creare, uno stadio senza barriere, considerandolo come “un obiettivo e una meta per il futuro”. Ringraziamento dovuto anche all’imprenditore filosofo Brunello Cucinelli, presidente del Castel Rigone nel cui stadio nel pomeriggio si giocherà il primo derby dell'amicizia e della lega tra una squadra del Viminale e un'altra della Lega Pro. Proprio in quello “stadio – ha dichiarato infine Alfano - dove siepi e fiori hanno sostituito le tradizionali barriere, dando così vita al nostro ideale di stadio”.

Aggiornamento ore 16.20

Prima di dare il via al "derby dell'amicizia e della lega... lità" Alfano ha parlato di quella possibile alleanza con Silvio Berlusconi, dichiarando: “E' naturale che ci sarà, ci mancherebbe altro!”, aggiungendo: “una grande alleanza delle forze moderate alternative alla sinistra potrà portare al successo il centrodestra". Ma a quando il voto? Secondo il ministro degli Interni: "si potrà tornare nella primavera del 2015, con una nuova legge elettorale, istituzioni cambiate e situazione economica speriamo migliorata”.

Una giornata che si è conclusa sul campo del Castel Rigone alla presenza dei grandi del pallone come Rino Gattuso e Damiano Tommasi. Ad assistere alla partita anche il vice capo della polizia, Francesco Cirillo, e il presidente della Lega Pro, Mario Macalli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento