Gli revocano il permesso di soggiorno dopo 10 anni di crimine

L'Ufficio immigrazione ha espulso un idraulico albanese che era stato più volte denunciato e infine arrestato per spaccio. Da 10 anni aveva il permesso di soggiorno. Ora rispedito a Tirana

Rimpatriato dagli agenti dell’Ufficio Immigrazione un idraulico albanese M. S. , del ’76 , da circa 10 anni regolarmente residente a Perugia nella zona di Via Settevalli. Lo straniero, arrivato in Italia nel 1999, aveva regolarizzato nel 2002n la propria posizione ed ottenuto il permesso di soggiorno a Perugia grazie balla “sanatoria” ; il suo permesso di soggiorno sinora era stato regolarmente rinnovato.

Successivamente aveva avuto due condanne per porto abusivo di armi (coltello) , ed una denuncia in stato di libertà per guida senza patente ( mai conseguita in Italia) che sommati al suo arresto per stupefacenti , avvenuto a Bastia Umbra nel 2011 e la sua conseguente condanna hanno comportato il mancato rinnovo del suo permesso di soggiorno e l’espulsione dal Territorio Nazionale quale misura di prevenzione vista la suo pericolosità sociale.

Stamattina dopo il suo rintraccio presso l’Ufficio Immigrazione gli agenti del commissario capo Claudio Giugliano hanno provveduto alla notifica dei due provvedimenti ; quindi lo straniero è stato condotto dal Giudice di Pace per la udienza di convalida .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

Torna su
PerugiaToday è in caricamento