rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Magione

Picchiato e lasciato moribondo sul lungolago a Torricella, i cittadini: "Liti anche il giorno prima e quello seguente"

Un 51enne ricoverato in ospedale a Perugia. I residenti esasperati: "Anziani e ragazzi non escono più per la presenza molesta di alcune persone"

Picchiato e abbandonato sul lungolago a Torricella. Un uomo di 51 anni è stato soccorso da un turista straniero che alloggia nell’albergo di fronte al luogo dell’aggressione e trasportato dal 118 al Santa Maria della Misericordia di Perugia, nel reparto di Chirurgia Toracica.

“Il fine settimana è stato terribile – racconta un residente – Da sabato a lunedì si sono verificati un’aggressione, un arresto e un intervento dei Carabinieri in un bar per una persona molesta”.

Secondo una prima ricostruzione i fatti sarebbero strettamente collegati. Il 51enne aggredito, di origini campane, sarebbe stato visto discutere animatamente con un uomo, un coetaneo romano che da poco risiede a Torricella. L’aggredito sarebbe intervenuto in difesa della donna romana di 30anni arrestata dai Carabinieri di Città della Pieve in quanto trovata a Torricella quando avrebbe dovuto essere agli arresti domiciliari a Roma.

Il 51enne campano sarebbe intervenuto per difendere la donna e il giorno dopo sarebbe stato aggredito e picchiato, sul lungolago, proprio dal coetaneo romano. Questo il racconto di alcuni testimoni che hanno sentito i rumori e le urla della colluttazione e visto una figura allontanarsi.

Ieri mattina, inoltre, un altro personaggio ben conosciuto a Torricella, un uomo che vive di espedienti e che è stato allontanato dal paese da poco tempo, ma già conosciuto per comportamenti inopportuni, si è presentato al bar del paese chiedendo proprio del 50enne romano, ritenendolo colpevole dell’aggressione a quello che è un suo amico. Non trovandolo e non avendo risposta avrebbe iniziato ad insultare il proprietario e i clienti, almeno fino all’arrivo di due pattuglie dell’Arma. Anche con i Carabinieri avrebbe tenuto un comportamento irrispettoso, sedendo a terra e sputando ai piedi dei militari.

“La situazione in paese è diventata insostenibile per i nostri anziani e i ragazzi – dice un altro residente – Non ci sentiamo tranquilli ad andare in giro con queste presenze. Provocazioni continue e molestie stanno trasformando un posto tranquillo in un posto mal frequentato e insicuro. Sarebbe meglio intervenire subito, prima che accada qualcosa di grave”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiato e lasciato moribondo sul lungolago a Torricella, i cittadini: "Liti anche il giorno prima e quello seguente"

PerugiaToday è in caricamento