menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione in tribunale: calci e pugni al presunto assassino dei loro familiari

I fatti risalgono a maggio del 2012. L'imputato doveva comparire davanti al gup per l'udienza preliminare, quando fu aggredito dai familiari delle vittime

Sono finiti a processo i familiari delle vittime del presunto assassino, che reagirono in maniera violenta proprio durante una udienza al tribunale di Perugia. I fatti risalgono a maggio del 2012 quando, davanti al gup sta per iniziare l'udienza a carico di un uomo, accusato di omicidio e di tentato omicidio.

I familiari delle vittime stanno attendendo l'entrata dell'imputato, a quel punto la rabbia sfocia in aggressione e iniziano a partire calci e pugni. Da vittime a imputati. Dopo l'aggressione, la polizia giudiziaria identifica gli autori del gesto e li denunciano. Per loro inizia un procedimento giudiziario ancora in corso. La prossima udienza è stata fissata al 10 marzo per la discussione.  All'imputato, ora rinchiuso nel carcere di Catania, non era stata refertata nessuna ferita. Gli imputati sono difesi dall'avvocato Aurelio Pugliese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento