rotate-mobile
Cronaca Madonna Alta / Via Settevalli

Notte di violenza, esplode l’aggressione: colpito con un cacciavite finisce all’ospedale

Colpito all'addome, il giovane è stato ricoverato all'ospedale Santa Maria della Misericordia a Perugia. Sul posto i carabinieri

Sarebbe degenerata per futili motivi, una violenta lite esplosa nelle primissime ore di domenica mattina tra la zona della stazione e via Settevalli; ad avere la peggio un giovane di trent’anni, straniero, colpito all’addome dal colpo, sembrerebbe, di un cacciavite. Trasportato all’ospedale Santa Maria della Misericordia, potrebbe essere sottoposto ad un intervento chirurgico, ma al momento non sarebbe in pericolo di vita.

Follia in via Oberdan: aggredisce un passante e terrorizza una famiglia 
Folle aggressione in un bar, gli strappa a morsi un orecchio: 27enne indagato

Sul posto sono intervenuti i carabinieri per cercare di ricostruire la dinamica dell’aggressione ed identificare le persone coinvolte: alla base una lite tra giovani, complice forse l’assunzione massiccia di alcol. La notizia è stata riportata da La Nazione Umbria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di violenza, esplode l’aggressione: colpito con un cacciavite finisce all’ospedale

PerugiaToday è in caricamento