menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredisce un minorenne nel garage, scatta la denuncia e la richiesta di trattamento sanitario obbligatorio

L'uomo, un 55enne, non è nuovo a fatti del genere e una petizione dei residenti del borgo bello aveva chiesto un intervento a sindaco e prefetto

Aggredisce i picchia un minorenne per strada, scatta la denuncia e la richiesta di trattamento sanitario obbligatorio dopo che sono emersi altri episodi di aggressione nel borgo bello.

L’uomo, un 55enne di origini campane e residente da tempo in un alloggio popolare in corso Cavour, è stato denunciato per aggressione e lesioni, a danno di un minorenne all’interno del suo garage, avvenuta il 22 maggio scorso.

Il ragazzo, assistito dall’avvocato Francesco Maiorca, stava rientrando a casa con la sua microcar e notava, lungo Borgo XX Giugno, un uomo che sbraitava, da solo. Giunto al suo garage, apriva la saracinesca e parcheggiava la minivettura, quando si accingeva ad uscire, però, si trovava di fronte l’uomo che lo colpiva con un pugno al volto. Il giovane cadeva a terra e l’uomo continuava a colpirlo, finché il minore non riusciva a far uscire dal garage l’uomo e a chiudere la saracinesca. Al sicuro chiamava i genitori e la Polizia.

Sul posto arrivavano anche alcuni amici del ragazzo che incontravano l’uomo. Ed egli raccontava di essere stato aggredito dal loro amico. Il quale andava in ospedale e gli venivano diagnosticati la rottura del naso e un trauma cranico-facciale.

Le molestie e le aggressioni da parte dell’uomo, senza motivo, erano state segnalate sin dal 2013 sempre nei confronti di minori, donne e anziani. Sempre in base ad una denuncia, il 55enne aveva aggredito una persona a passeggio con il cane ai giardini del Frontone. L’aggredito si era rifugiato all’interno della portineria di Agraria, visibilmente scosso, tanto da necessitare dell’intervento del 118. Era seguita una lettera, firmata da 32 residenti, al sindaco e al prefetto di Perugia affinché intervenissero.

Alla luce della pericolosità sociale del soggetto è stata inoltrata una nuova richiesta al sindaco di valutazione, ed emissione, di un provvedimento di trattamento sanitario obbligatorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento