menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delirio al bar, stacca l'orecchio a morsi ad un 27enne: aggressore alla sbarra

Pugni in faccia e poi un morso all'orecchio. L'imputato dovrà ora rispondere di lesioni gravissime

Uno scambio di parole, poi la violenta aggressione,  fino a strappare a morsi un pezzo di orecchio di un giovane poco più piccolo di lui. E' successo in un locale di Bastia lo scorso settembre e ora, un ragazzo originario di Bastia, dovrà rispondere di lesioni gravissime con l'aggravante dei futili motivi. L'imputato verrà giudicato con giudizio immediato davanti al tribunale collegiale di Perugia il 7 febbraio, salvo caso in cui decidesse  di procedere con rito alternativo. La parte offesa, un 27enne originario di Assisi, è difeso dagli avvocato Delfo Berretti e Luca Maori. 

Folle aggressione in un bar, gli strappa a morsi un orecchio: 27enne indagato

Il ragazzo era stato sottoposto all' obbligo di dimora nel comune- con divieto di uscire nelle ore serali. La decisione era stata presa dal giudice Alberto Avenoso. L'imputato, difeso dall'avvocato Nadia Trappolini, durante l'interrogatorio davanti al giudice, si era avvalso della facoltà di non rispondere.

Teatro dell'evento, un bar nei pressi di Bastia Umbra, dove si stava disputando una partita di "beer pong"; una serata di svago  qualunque in compagnia di amici, che è però finita con una aggressione dalle gravi conseguenze. Secondo quanto ricostruito, l'aggressore si sarebbe scagliato contro il ragazzo, colpendolo prima al volto con pugni, e poi mordendogli l'orecchio. Subito trasportato al Santa Maria della Misericordia, era stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. A causa dei pugni ricevuti in faccia, all'uomo è stata refertata anche una commozione cerebrale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento