Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Aggressione a New York, la seconda vittima è il perugino Roberto Malaspina

Il giovane è stato accoltellato alla schiena e all'addome da un uomo dopo che ha assassinato un altro 30enne italiano

Roberto Malaspina, 27enne ricercatore e storico dell’arte perugino, è la seconda vittima dell’aggressione avvenuta nell’upper Manhattan a New York, giovedì notte e nel corso della quale è stato ucciso Davide Giri.

Malaspina “sta guarendo ed è di buon umore” racconta un amico, andato a trovare il giovane all'ospedale Mount Sinai Morningside, dove è ricoverato. Arrivato a New York mercoledì per un breve soggiorno di studio mentre camminava lungo la 110th Street, a sud di Harlem, Malaspina è stato accoltellato alla schiena e all'addome da un uomo, identificato poi come Vincent Pinkney, 25 anni, membro di una gang criminale.

Il Corriere dell’Umbria dell’edizione odierna riporta una dichiarazione del padre, medico in pensione: “L’ho sentito al telefono e ci ho parlato, sta bene, grazie a Dio. È ferito lievemente all’addome ed è ricoverato in condizioni stabili. Non è in pericolo di vita”.

Roberto Malaspina era a New York per proseguire una ricerca legata ai suoi studi nel campo dell’arte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione a New York, la seconda vittima è il perugino Roberto Malaspina
PerugiaToday è in caricamento