Cronaca

Pugni e cinghiate agli agenti, arrestato pregiudicato appena uscito dal carcere

L'uomo aveva infastidito una donna che stava facendo le pulizie in un condominio di via del Macello

Un uomo di 41 anni, tunisino, pregiudicato, è stato arrestato dalla Polizia in via del Macello dopo che ha aggredito gli agenti con pugni e roteando la cintura dei pantaloni.

La Polizia è intervenuta nella zona su richiesta di una signora che stava pulendo le scale di un condominio, quando è stata avvicinata dall'uomo che le si piazzava di fronte e la guardava con insistenza.

La donna, intimorita, riusciva ad allontanarsi, seguita dall'uomo, e a chiudersi dentro uno stanzino e chiamare la Sala operativa che mandava sul posto un equipaggio delle Volanti.

Gli agenti cercavano di calmare l’uomo, ma questi alla richiesta dei documenti per l’identificazione, sferrava un pugno ad uno dei poliziotti che riusciva ad evitare il colpo. Sempre più agitato il tunisino si sfilava la cintura dai pantaloni e con questa cercava di colpire i poliziotti, costretti ad utilizzare lo spray al peperoncino per fermarne la furia e bloccarlo.

Dai successivi controlli risultava che l’uomo era uscito dal carcere di Sollicciano-Firenze due giorni fa, e aveva a suo carico un ordine di allontanamento del Questore di Firenze e numerosissimi precedenti di polizia per rapina, reati contro il patrimonio in genere e reati collegati allo spaccio di sostanze stupefacenti. In tasca aveva mezzo grammo di eroina.

L’uomo è stato arrestato per il reato di violenza, resistenza aggravata e minacce gravi a pubblico ufficiale e accompagnato in carcere dopo l'udienza di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni e cinghiate agli agenti, arrestato pregiudicato appena uscito dal carcere

PerugiaToday è in caricamento