rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Prende a calci i Carabinieri durante un controllo: condannata

La Cassazione ha confermato la condanna a carico dell'imputata, con numerosi precedenti simili e per altri reati, aggiungendo anche una multa di 3mila euro

“Favorisca i documenti”, ma si scaglia contro il carabinieri che sta effettuando il controllo. Un’aggressione a calci che è costata una condanna a 1 anno e mezzo di reclusione, ma che l’imputata ha opposto fino in Cassazione, negando di aver colpito il militare.

La donna ha presentato ricorso contestando “la mancanza di motivazione in ordine alla sussistenza dell'elemento soggettivo è declinato in fatto nella parte in cui tenta di accreditare una differente evoluzione dei fatti che, secondo le argomentazioni contenute in sentenza, hanno visto” l’imputata “colpire il pubblico ufficiale con un calcio al momento della richiesta rivoltale di seguire i militari, nonché porre in essere una forte resistenza all'atto del materiale allontanamento, così smentendo che il calcio e la condotta non fossero finalizzati ad ostacolare l'attività istituzionale posta in essere dai Carabinieri Nucleo Operativo e Radiomobile di Perugia”.

Contestata anche la recidiva reiterata infraquinquennale che la Corte di appello non ha derubricato sulla base di “plurimi e recenti precedenti, ma anche apprezzato la nuova fattispecie realizzata ritenendola quale atteggiamento propenso a violare la legge, valutazione in fatto che poggia su richiamate e descritte risultanze processuali”.

Ugualmente contestato “il bilanciamento in termini di equivalenza tra le riconosciute attenuanti generiche (negate dal Tribunale) e la contestata recidiva”.

I giudici di Cassazione hanno, però, riconosciuto la correttezza del doppio giudizio di Tribunale e Corte d’appello e dichiarato inammissibile il ricorso, con la condanna della ricorrente al pagamento delle spese processuali e della somma di 3mila euro in favore della Cassa delle ammende.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a calci i Carabinieri durante un controllo: condannata

PerugiaToday è in caricamento