Cronaca

Nubifragio sull'aeroporto di Perugia, dirottato su Pescara il volo partito da Catania

Il racconto di uno dei passeggeri: "Violenti scossoni all'aereo durante l'avvicinamento alla pista. Eravamo tutti spaventati"

Disavventura causa maltempo per i passeggeri del volo Catania-Perugia che doveva atterrare nel capoluogo umbro alle 9.05 ed è stato dirottato, invece, a Pescara per il violento nubifragio che si è abbattuto su tutta l’Umbria.

A raccontare il volo l’avvocato Dario Epifani, di Foligno, imbarcato sull’aereo insieme con tanti umbri che tornavano da una vacanza in Sicilia, ma anche da siciliani che volavano verso Perugia per andare a trovare i parenti.

“La partenza è avvenuta in perfetto orario alle 7.35 e in un’ora avremmo dovuto essere a Perugia – racconta l’avvocato Epifani – In volo abbiamo incontrato qualche turbolenza e tante nuvole, ma quando il comandante ha avvisato che avremmo iniziato la discesa di lì a poco, il cielo si era fatto molto nero”.

I dieci minuti di discesa verso Perugia sono diventati molti di più, con scossoni continui e un muro di nuvole nere dal finestrino. “A bordo eravamo tutti abbastanza spaventati perché si sobbalzava molto – prosegue il professionista umbro – Si capiva che fuori c’era una vera tempesta e anche che l’aereo non stava scendendo, ma girava in tondo ad alta quota. Finché il comandante ha avvertito i passeggeri che l’aeroporto di Perugia era chiuso a causa di un violento temporale e che avremmo atterrato a Pescara”.

A parte le manovre di avvicinamento allo scalo abruzzese, l’aeromobile vira sul mare e poi atterra, il volo è proseguito tranquillo, con qualche piccola turbolenza. Una volta atterrati i passeggeri sono stati fatti salire su quattro autobus (qualcuno ha provveduto in maniera autonoma al rientro) e sono giunti all’aeroporto San Francesco di Perugia alle 14.20.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio sull'aeroporto di Perugia, dirottato su Pescara il volo partito da Catania

PerugiaToday è in caricamento