menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto di Perugia, problemi burocratici e ritardi: i voli estivi slittano

Tutto slitta al 21 luglio. Ma i voli estivi dall’aeroporto di Perugia ci sono, promette la Sase: nuova conferenza stampa per FlyVolare

Tutto slitta al 21 luglio. Ma i voli estivi dall’aeroporto di Perugia ci sono. Lo conferma la Sase, la società che gestisce l’aeroporto San Francesco d’Assisi: “Relativamente ai nuovi collegamenti annunciati durante la conferenza stampa del 23 giugno scorso – scrive la Sase - , FlyMarche ha avviato domenica i primi voli sullo scalo di Rimini ed ha schedulato la prima rotazione su Perugia per venerdì 21 luglio prossimo, con il volo inaugurale Perugia - Olbia. Per le informazioni sull’acquisto dei biglietti da/per Rimini, Olbia, Elba, Zara e Lussino invitiamo a consultare www.flymarche.it e contattare direttamente il Tour Operator (https://www.flymarche.it/contatti/). Gli orari dei voli sono pubblicati e consultabili anche su www.airport.umbria.it”.

Sì, ma gli altri? Promettono una nuova conferenza stampa. Ecco la spiegazione della Sase: “La compagnia FlyVolare – che per questioni burocratiche ha visto ritardare l’apertura della propria base a Perugia – ha invece convocato per lunedì 31 luglio alle ore 15, presso la sala eventi dell’aeroporto dell’Umbria, la conferenza stampa di presentazione dei nuovi collegamenti”. Ritentiamo.

In attesa della presentazione dei “nuovi” voli, ci sono buone notizie dall’aeroporto. Nel corso dell’ultimo consiglio di amministrazione di Sase sono stati illustrati i dati relativi al primo semestre 2017: “Al 30 giugno  - scrive Sase - il valore della produzione è aumentato di circa il 22%, raggiungendo 1,25 milioni di euro, con un risultato semestrale positivo per circa 59mila euro ed in netto miglioramento rispetto al primo semestre 2016, che aveva fatto registrare un risultato negativo per 197mila euro. Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) risulta positivo per 260mila euro, rispetto ai 5mila del periodo gennaio – giugno 2016”.

Il Bilancio, scrive ancora la società del San Francesco, “riflette il buon andamento del traffico nei primi sei mesi dell’anno, che si sono chiusi con 115mila passeggeri, pari ad una crescita del 21% rispetto ai 95mila del 2016. L’andamento mostra un recupero lungo tutto il semestre, in linea con la previsione per il 2017 di circa 250mila passeggeri, non considerando il traffico aggiuntivo che sarà apportato dalle attività di FlyVolare e FlyMarche”.

Il semestre 2017 “risulta migliore anche del corrispettivo dato 2015, quando i passeggeri furono circa 109mila. L’aumento del traffico è collegato ad un miglioramento dei load factor sulle rotte operate e agli ottimi risultati del nuovo collegamento annuale da/per Catania, che registra per il semestre già oltre 22mila passeggeri. Va inoltre sottolineato come la rotta da/per Londra registri ulteriori incrementi di traffico, proiettandosi per il 2017 oltre i 93mila passeggeri del 2016”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento