Aeroporto di Perugia, un anno di sequestri: sigilli a più di 870 chili di carne e formaggi

Il bilancio dell'dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Perugia. Beccati anche i furbetti delle sigarette e un passeggero con 26 chili di oro e argento

Un anno di controlli all'aeroporto di Perugia. I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Perugia del "San Francesco d'Assisi", insieme ai militari della Guardia di Finanza, hanno fermato di tutto. Dalla carne ai lingotti d'oro.

Nel corso del 2019, spiegano, sono state contestate 10 infrazioni legate all’illecita introduzione di tabacchi lavorati esteri, con 8333 euro di sanzioni amministrative e confisca delle quantità di tabacco eccedenti la franchigia.

E ancora. Nel corso dell’ultimo quadrimestre del 2019 sono state contestate 3 infrazioni valutarie, pagate subito dai passeggeri. In un caso, uno dei fermati alla Dogana aveva con sé 26 chili di monili in oro e argento e lingotti d’argento, trasportati per conto di una ditta orafa. Il viaggiatore non era munito dell'autorizzazione della Questura.

Sono 131 le infrazioni al regolamento dell'Unione Europea registrate nel 2019. Gli uomini della Dogana hanno sequestrato 874 chili di prodotti alimentari tra carne e latticini. Una montagna di cibo nascosta nel bagaglio al seguito passeggeri provenienti dall’Albania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Foligno, scoperto cadavere lungo la strada: indagano le forze dell'ordine

  • Era accusata di rubare dalla cassa, ma in realtà era innocente: l'avvocato scopre complotto

  • Auto distrutta nell'incidente provocato da un cane libero sulla E45: "Aiutatemi a trovare i padroni"

  • Offerte di lavoro a Perugia e provincia: guardie giurate, operai, elettricisti, impiegati e addetti alla contabilità

  • Incidente sul raccordo Perugia-Bettolle: schianto tra due auto a Ferro di Cavallo

  • Grave incidente stradale sulla E45: auto distrutta, ferite mamma e figlia

Torna su
PerugiaToday è in caricamento