menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio alla ruota panoramica ai Giardini Carducci? "Bruttura architettonica sia di giorno che di notte"

Puntuale come sempre è arrivato l'ordine del giorno che vuole cancellare la ruota panoramica a pochi metri dall'Hotel Brufani e che segna l'avvicinarsi delle festività natalizie. Il documento porta la firma dei consiglieri Emanuela Mori e Franco Ivan Nucciarelli: “Riteniamo – sostengono i due consiglieri – che far posizionare anche quest’anno la ruota panoramica nell’area di Largo della Libertà (tra l’Hotel Brufani ed il Palazzo della Prefettura),  rappresenti una bruttura architettonica sia di giorno che di notte visto che va ad incunearsi in uno skyline fine ottocento primi novecento rappresentato da costruzioni come i Palazzi della Prefettura, dell’Hotel Brufani ed il Palazzo Calderini.”

Inoltre Emanuela Mori aggiunge: “Nei pressi del Largo della Libertà si trovano i Giardini Carducci, un belvedere che offre uno dei panorami più affascinanti di Perugia, con vista mozzafiato sulla città, le valli ed i monti a chiudere l’orizzonte,  la presenza della ruota panoramica svilisce l’importanza dei giardini ostruendone, in parte, l’accesso da Piazza Italia. Oltre alle problematiche estetiche, da notare che il piano stradale ove poggia la struttura della ruota insiste sulle volte della Rocca Paolina che, dato il considerevole peso della struttura, potrebbero essere oggetto di infiltrazioni a causa dei carichi eccessivi". 

I consiglieri sono propensi a far trovare una nuova collocazione alla ruota panoramica e al suo posto  a Largo della Libertà vorrebero un albero di Natale che ben si adatterebbe, a loro dire, all’area e alla manifestazione “Natale alla Rocca” che si tiene proprio in quel periodo all’interno della Rocca Paolina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento