rotate-mobile
Cronaca Assisi

Accusata di fare la commercialista senza autorizzazione, assolta dopo 6 anni: "Ho perso tutto"

La vicenda giudiziaria era iniziata dopo una segnalazione all'Ispettorato del lavoro, ma le accuse contro la consulente non erano veritiere

Sei anni sotto processo per un’accusa non veritiera. L’incubo di Elena Paparelli è iniziato nel 2017 con un controllo dell’Ispettorato del lavoro a seguito di una segnalazione (probabilmente un cliente che non voleva pagare per la consulenza fiscale) per esercizio abusivo della professione.

La professionista, difesa dall’avvocato Emanuela Rondoni, è stata assolta da giudice del Tribunale penale di Perugia per lieve entità del fatto e perché non aveva esercitato la professione di commercialista senza essere abilitata.

La donna gestisce da anni, con autorizzazione della Questura di Perugia, un’agenzia di affari per il disbrigo di pratiche amministrative per conto terzi ed elaborazione dati contabili, ma non ha mai redatto documenti per gli adempimenti fiscali, previdenziali e lavoristici, pur avendo accesso ai portali Inps e Inail per attività di lavoro e consulenza.

La segnalazione, invece, riguardava proprio quelle attività che sono di competenza di un commercialista, come la preparazione delle buste paga, la dichiarazione dei redditi, la contabilità. Come ha fatto il fratello della donna che lavorava nello studio ed è iscritto all’ordine e abilitato alla professione. Dal procedimento è emerso che lo stesso ha per anni lavorato con la sorella preparando, come prevede la legge, i documenti fiscali e previdenziali che poi venivano inviati ai rispettivi enti.

Alla dichiarazione di assoluzione la donna non ha potuto che tirare un sospiro di sollievo, ma ripensare a come la sua vita sia finita, avendo dovuto chiudere l’attività, perdendo tutti i clienti, anche l’immobile che aveva appena acquistato per l’ufficio e costretta a dichiarare fallimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusata di fare la commercialista senza autorizzazione, assolta dopo 6 anni: "Ho perso tutto"

PerugiaToday è in caricamento