Cronaca

Una task-force cittadina per riqualificare il Giardino del Frontone: il piano per il rilancio

Firmato a Palazzo dei Priori il protocollo d’intesa per la progettazione partecipata degli interventi di riqualificazione dei Giardini del Frontone. A siglare l’accordo, insieme al sindaco Romizi, il Magnifico Rettore dell’ateneo perugino Franco Moriconi, il Direttore dell’Archivio di Stato di Perugia Giovanna Giubbini, il Capo Delegazione Fai di Perugia Andrea Furbini, Giancarlo Faina in rappresentanza del Tavolo delle Associazioni, la Soprintendente dell’Umbria Marica Mercalli e il Direttore dell’Umbra Institute Francesco Burzacca. Presente alla firma anche Nives Tei, Presidente regionale Fai Umbria.

Scopo del protocollo è quello di favorire la progettazione condivisa della riqualificazione dello storico giardino dell’acropoli, non solo grazie al contributo dei vari soggetti e delle loro competenze, ma degli stessi cittadini. “Vogliamo aprire un ragionamento ampio e condiviso sull’utilizzo dei Giardini del Frontone –ha detto il Sindaco Romizi- e sulle varie ipotesi progettuali, dandogli l’attenzione che merita. Con la collaborazione dei cittadini e delle diverse realtà che abbiamo la fortuna di avere sul territorio, inauguriamo questo percorso verso una valorizzazione condivisa di questo grande patrimonio della città.”

Mettendo quindi in campo competenze giuridiche, ambientali, progettuali, informatiche, scientifiche e di comunicazione, i diversi firmatari del protocollo lavoreranno a stretto contatto, per un anno, attraverso una “cabina di regia” -con il compito di coordinare le attività di tutti i soggetti e di monitorare l’andamento del percorso- e tavoli tecnici ai quali spetta predisporre le varie fasi di ricerca, studio e progettazione, partecipazione e comunicazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una task-force cittadina per riqualificare il Giardino del Frontone: il piano per il rilancio

PerugiaToday è in caricamento