menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accordo Comune e Agenzie Entrate: scattano nuove verifiche a tappeto

Si scambieranno dati sia per verificare redditi che proprietà di immobili e verificare il rispetto degli studi di settore. E' caccia ai tributi non pagati volutamente oppure per semplice omissione inconsapevole

I tributi non pagati entrano nel mirino del Comune di Perugia che ha firmato un patto di collaborazione con l'Agenzia delle Entrate dell'Umbria. Palazzo dei Priori collaborerà fornendo dati e notizie utili sulla realtà socio-economica locale e inoltre trasmetterà agli Uffici dell’Agenzia delle Entrate le segnalazioni mirate di casi sospetti. Nel mirino finiscono ancora una volta commercianti e professionisti per capire se il loro reddito è compatibile con il volume d'affari dichiarato e se ci sono altri introiti. In seconda file le famiglie su proprietà edilizie - domestiche e commerciali -, su affitti e con tanto di dati da inviare su tarsu e rendita catastale. Lente di ingrandimento anche sui cosiddetti residenti all'estero ma potenziali evasori dato che vivrebbero in realtà in città. 

"L’Agenzia delle Entrate - si legge nella nota - si impegna da parte sua a supportare il Comune nelle forme e modi che verranno di volta in volta concordati; ad organizzare e tenere per gli operatori individuati dal Comune percorsi formativi specifici; ad inserire nel Piano Annuale dei Controlli le segnalazioni aventi i requisiti previsti; ad inviare al Comune, entro il mese successivo la scadenza di ciascun semestre, un report riepilogativo dello stato di lavorazione/riscossione delle segnalazioni inviate".

Le segnalazioni qualificate pervenute dal Comune potranno essere utilizzate dall’Ufficio competente dell’Agenzia delle Entrate nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento