Cronaca

Lite in centro storico, il giudice convalida l'arresto: "Ha accoltellato una persona e potrebbe rifarlo"

Disposti gli arresti domiciliari per il 35enne che ha aggredito un conoscente dopo un litigio per futili motivi e in stato di ubriachezza

Il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l’arresto del 35enne che ha accoltellato un conoscente in centro storico a Perugia nella notte tra il 9 e il 10 maggio.

Il gip ha disposto nei confronti dell’uomo, visto il pericolo che commetta ulteriori azioni violente, la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Nel corso della lite, avvenuta futili motivi, un cittadino extracomunitario di origini peruviane, classe 1986, aveva accoltellato un conoscente, un cittadino italiano dell’84, lasciandolo ferito su una panchina dei giardini di piazza Italia.

L’aggressore era arrestato dagli agenti della Squadra Volante, per tentato omicidio, in stato di ubriachezza, con vistose ferite al volto e gli indumenti vistosamente sporchi di sangue. A suo carico emergevano precedenti di polizia per lesioni personali, rapina aggravata, minacce e atti persecutori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in centro storico, il giudice convalida l'arresto: "Ha accoltellato una persona e potrebbe rifarlo"

PerugiaToday è in caricamento