rotate-mobile
Venerdì, 29 Settembre 2023
Cronaca Fossato di Vico

Rimane agli arresti domiciliari l'orco che abusò di tre fratellini: per lui nessuna libertà

Ad allertare, infatti, le forze dell’ordine gli stessi residenti che avevano notato strani movimenti. Da qui la lunga indagine, terminata con l’arresto di V.S.

La squallida storia era scoppiata la scorsa estate. A finire in manette un uomo di 65 anni, residente a Fossato di Vico, accusato di violenze sessuali nei confronti di tre fratellini. Nei giorni scorsi l'uomo, difeso dall'avvocato Ubaldo Minelli, è stato raggiunto da una nuova misura cautelare. Per il 65enne si è deciso per gli arresti domiciliari.

I fatti - Le immagini sembrerebbero parlare chiaro. I carabinieri di Gubbio avevano, infatti, installato alcune telecamere per incastrare quello, che secondo loro, era un pedofilo pronto ad adescare i fratellini con caramelle e altri piccoli doni, approfittandosi dello stato di povertà in cui versava la famiglia.

Teatro degli incubi, il garage poco distante dall’abitazione del 65enne, dove l’imputato, stando alle informazioni raccolte dai militari, passava la maggior parte del tempo. Il paese è piccolo e le voci si rincorrono. Ad allertare, infatti, le forze dell’ordine gli stessi residenti che avevano notato strani movimenti. Da qui la lunga indagine, terminata con l’arresto di V.S., queste le iniziali dell'uomo, il 6 giugno scorso.

Ma il cerchio, invece, che ristringersi sembra allargarsi. Ad essere coinvolte nella raccapricciante vicenda, sembra, infatti, ci siano altre persone. Amici dell’invalido civile che si recavano nell’abitazione per abusare dei fratellini. Si parla di persone provenienti da fuori regione, alcuni, forse, residenti ad Arezzo e dalle Maeche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimane agli arresti domiciliari l'orco che abusò di tre fratellini: per lui nessuna libertà

PerugiaToday è in caricamento