Respinto da 4 ospedali, gli salvano la vita a Perugia

Un uomo di 61 anni è stato operato al cuore all'ospedale di Perugia, dopo che per vari motivi, il suo ricovero era stato respinto da ben quattro strutture ospedaliere

Delicato intervento al cuore eseguito all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia che salva la vita di un paziente proveniente da L'Aquila, dopo il rifiuto di ben quattro ospedali.

Il 61enne è stato sottoposto durante la scorsa notte ad un delicato intervento chirurgico al cuore eseguito dall'equipe del professor Temistocle Ragni, Direttore della Struttura Complessa di Cardiochirurgia del S.Maria. Si è trattato di una dissezione aortica in paziente già operato di by-pass aortocoronarico.

La dissezione si era verificata martedì scorso all'ospedale de l'Aquila durante una procedura cardiologica invasiva. A causa della grave instabilità clinica del paziente, i sanitari aquilani hanno attivato i centri cardiochirurgici dell'Abruzzo, del Lazio, della Marche e di Terni che, con varie motivazioni, hanno dato risposta negativa.

Il paziente è arrivato a Perugia in condizioni di emergenza ed è stato immediatamente sottoposto ad intervento chirurgico che è durato otto ore. Una nota dell'azienda ospedaliera perugina ha successivamente riferito che il commissario straordinario Walter Orlandi ha espresso all'intera equipe e al prof. Ragni la soddisfazione della Direzione generale e degli operatori per: "L'efficienza professionale ed organizzativa dimostrata anche in questa situazione di emergenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

Torna su
PerugiaToday è in caricamento