menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Discarica Pietramelina, grave inquinamento o tutto rientrato?

Il procuratore ha citato in Parlamento una relazione arpa parlando di probe di seri, l'avvocato Brunelli citando la relazione cometà dell' Arpa smentisce tutto...

Per il procuratore i dati indicano una grave forma di inquinamento nella zona della discarica di Pietramelina. Tanto da averlo riferito in commissione parlamentare - che studia sui reati ambientali e sulle cosiddette eco-mafie - nel mese di febbraio scorso. Il tutto provocato sembrebbere da chi la discarica la gestisce, ovvero Gesenu. Per il legale rappresentante di gran parte degli indagati la situazione sarebbe completamente diversz, citando dati nuovi e  completi dell'Arpa. 

"Tengo a precisare in proposito - ha scritto l'avvocato Brunelli- che le parole del Procuratore della Repubblica di Perugia risalgono allo scorso mese di febbraio, quando nel fascicolo processuale non erano ancora confluiti gran parte dei dati tecnici degli accertamenti compiuti dai consulenti della Procura; si trattava, quindi, di valutazioni espresse da Arpa Umbria riferite a dati parziali, in base alle quali il Pubblico ministero ha richiesto i doverosi approfondimenti, che sono tuttora in corso. Peraltro, alla stregua dei dati consegnati sino ad oggi dalla Procura, concernenti i risultati relativi alle analisi dei campioni prelevati, nonché dei riscontri ottenuti dai consulenti nominati dai miei assistiti, si può senz'altro escludere in questo momento che la situazione della discarica di Pietramelina e dell'ambiente circostante sia quella ipotizzata nel mese di febbraio e, in particolare, che sussista la grave forma di inquinamento di cui ha riferito la stampa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento