menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza Piccinino, Chiesa della Compagnia della Buona Morte... forse si riuscirà a eliminare l'umidità

Dal nostro inviato cittadino l'ispezione alla chiesa barocca in pieno centro storico

Quella splendida chiesa barocca è fradicia d’umidità che penetra dalle adiacenti scalette di via Cesarei. Queste, scendendo da via Raffaello, a Porta Sole, corrono accanto alla straordinaria chiesa della Confraternita della Buona Morte, col suo portale manieristico che porta la scritta 1594 e il nome del pontefice Clemente VIII. Incidentalmente ricordo che all’interno, sull’altare maggiore, è conservata la tela di Ognissanti, opera di un autore chiamato “Pittorbello” e, proprio per questa sua seduttività, tanto gradito alle donne da finire sbudellato da parte di un marito geloso.

Bene, la chiesa ha bisogno di un intervento che ponga fine al degrado dovuto all’umidità. Ci provarono diversi anni fa e i lavori (non andati a buon fine) disvelarono una cripta e un corridoio al cui interno venivano sepolti i corpi dei sacerdoti e delle figure eminenti della Confraternita. Purtroppo quell’intervento fu mal eseguito e non valse a risolvere il problema. Peccato, perché la chiesa è bella e dotata, fra l’altro, di un organo di grande prestigio e ancora funzionante (Eugenio Becchetti, esperto del ramo, potrebbe farlo tornare all’originale splendore musicale, che si aspetta a farlo?).

Quelle scalette sono a dosso d’asino, tanto che l’acqua ristagna sulle sezioni laterali. Da qui il persistere delle infiltrazioni. Con le tecniche e i materiali oggi disponibili, non è difficile immaginare un intervento risolutore. Si dice che siano già state raggiunte intese fra le parti interessate. Stiamo a vedere!

3 Fregi con iscrizioni-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento