Venerdì, 14 Maggio 2021
PerugiaToday

Casapound alla Conca del Sole con i residenti per dire no all'accoglienza profughi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

CasaPound alla Conca del Sole con i residenti, il proprietario della struttura "Ma quale accoglienza, io faccio business!" Perugia,30 lug - "Siamo tornati al nuovo centro di accoglienza situato nell'albergo Conca del Sole con i residenti per chiedere spiegazioni e visitare la struttura - afferma Antonio Ribecco, responsabile di CasaPound a Perugia. "Appena siamo entrati è venuto verso di noi un signore che con molta arroganza ci invitatava ad andarcene, forse perché le nostre domande erano scomode ed i residenti erano molto risentiti per il fatto che una zona residenziale si è svalutata e degradata per la presenza di numerosi presunti profughi. Così dopo qualche resistenza abbiamo scoperto che quel signore era il proprietario della struttura e che, essendo un commerciante aveva affittato l'immobile alla cooperativa che gestisce l'accoglienza, per un fine esclusivamente economico.

"Finalmente viene a galla senza falsi moralismi - continua Ribecco - il vero motivo di questa finta accoglienza ovvero il business sia per chi mette a disposizione le strutture sia per le cooperative che gestiscono i falsi profughi. Ora insieme ai residenti chiederemo un incontro al prefetto - conclude Ribecco - e inizieremo una raccolta firme per far chiudere al più presto il centro di accoglienza situato in una zona boschiva e poco controllabile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casapound alla Conca del Sole con i residenti per dire no all'accoglienza profughi

PerugiaToday è in caricamento