Utenze

Carenza d'acqua in alcune zone dell'Umbria in estate, i consigli per evitare sprechi

L’allarme sull'emergenza idrica arriva dalla Valle Umbra Servizi S.p.a. Otto semplici regole per ridurre i consumi in estate

Nei giorni scorsi un allarme è salito da Valle Umbra Servizi (VUS) S.p.A, azienda per la distribuzione idrica di alcune zone dell'Umbria. “Diminuzione delle disponibilità idriche” e “calo progressivo dei livelli dei serbatoi”, sono i contenuti della comunicazione che, nei giorni scorsi, è stata diramata per sensibilizzare i cittadini al corretto utilizzo dell’acqua.

Una problematica sicuramente stagionale ma che quest’estate, soprattutto a causa delle alte temperature, potrebbe causare “cali o interruzioni, anche prolungate, del servizio distributivo”. Una diminuzione delle disponibilità idriche dovuta anche all’alta presenza turistica che si sta registrando in questo periodo dell’anno e agli incendi che stanno interessando vaste aree del territorio e che necessitano di interventi continui e, conseguentemente, di cospicue quantità d’acqua.

I rimedi per evitare gli sprechi d'acqua

Nonostante gli interventi della VUS, che per limitare al massimo i disagi in alcune aree sta garantendo il reintegro dei serbatoi con l’utilizzo di autobotti, è necessario seguire alcune semplici regole per ridurre notevolmente i consumi.

Ecco un piccolo vademecum realizzato dalla VUS con otto consigli utili da seguire:

1) applicare al rubinetto un frangi getto, sembrerà di avere la stessa acqua, ma ne risparmierai fino al 50%;

2) con una doccia di 5 minuti invece del bagno, tagli il consumo di acqua fino al 75%;

3) quando ti lavi i denti o ti fai uno shampoo, chiudi il rubinetto;

4) usa lavatrice e lavastoviglie a pieno carico: risparmi acqua e anche energia;

5) scegli uno scarico WC con pulsanti a quantità differenziate, i solidi e i liquidi hanno bisogni diversi;

6) per innaffiare le piante, l’acqua del riso e della pasta è ottima;

7) scegli piante mediterranee, invece che prato inglese e ortensie, puoi evitare di innaffiare;

8) ripara rubinetti o water che perdono.


In questo periodo in particolare è fortemente sconsigliato l’uso non necessario dell'acqua, tra cui ruentrano: irrigazione e innaffiatura di orti, giardini, prati, vasi e altre superfici a verde, riempimento di piscine, fontane e vasche, lavaggio di corti e piazzali e di veicoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza d'acqua in alcune zone dell'Umbria in estate, i consigli per evitare sprechi

PerugiaToday è in caricamento