Domenica, 21 Luglio 2024
Sicurezza

Pulizie di primavera: l'importanza di procedre con metodo

Con la bella stagione si ha voglia e necessità di pulire casa e avere un ambiente profumato e in ordine: vediamo come organizzarsi nelle singole stanze

Con il ritorno della bella stagione arriva anche la voglia di rinnovare il nostro guardaroba, ma anche il nostro ambiente di casa e immancabilmente torna il momento di fare le classiche pulizie di primavera.

Tra il cambio degli armadi e le varie attività per ripulire casa dal torpore invernale, possiamo sentirci confusi e non sapere da dove iniziare. Ma organizzando bene il lavoro e aiutandosi con gli elettrodomestici giusti, potremo avere una casa brillante e profumata in poche mosse. Vediamo insieme come.

Stabilire le priorità e le tempistiche

Le pulizie di primavera sono faticose e per affrontarle al meglio senza lasciare il lavoro a metà, l'organizzazione è fondamentale, e questo possiamo ottenerli stilando un elenco delle cose da fare così da avere sempre sotto controllo le prossime mosse.

Dividere i compiti tra i vari membri della famiglia è fondamentale, ma anche procedere una stanza alla volta, così da iniziare e finire una singola camera in una giornata.

Inoltre, darsi una tempistica è importantissimo perché per fare le pulizie velocemente portando a termine il nostro compito, non possiamo sfruttare i ritagli della giornata. Chiaramente più il livello di sporco è intenso, più tempo sarà necessario per ripulire tutto. Al contrario, se si è costanti con le pulizie durante l’anno, sarà molto più semplice anche fare delle pulizie più approfondite.

Utilizzare prodotti specifici

L'obiettivo delle pulizie di primavera, e di quelle quotidiane in generale, è quello di ottenere una casa pulita e splendente, ma in ogni caso le superfici devono essere rispettate. Aspirapolvere e lavapavimenti sono indispensabili, ma i vari accessori devono essere idonei ai vari tipi di materiali. Stessa cosa per le spugne utilizzate: quelle abrasive non possono essere usate su superfici delicate, ma vanno usati al contrario i panni in microfibra, che catturano lo sporco senza rovinare i mobili.

Pulizie di primavera in cucina

Ogni stanza, quando si inizia a fare una pulizia, deve vedere l'inizio dalla parte alta, perché lo sporco si deposita verso il basso, quindi per prima cosa dobbiamo staccare e lavare le tende in lavatrice. Per i vetri meglio utilizzare i panni specifici o semplicemente vecchi giornali, l’importante è procedere evitando di avere il sole diretto per non lasciare antiestetici aloni.

Infissi, profili e guarnizioni vanno puliti con un panno umido e utilizzando prodotti non aggressivi. Come per i vetri, anche sulle tapparelle si accumula sporco perché sono esposte alle intemperie e allo smog. Per rimuovere efficacemente la polvere ed eliminare i batteri, il vapore è lun formidabile alleato.

Per quanto riguarda nello specifico la cucina, una volta svuotati tutti i pensili, possiamo pulire tutte le superfici passando un panno umido imbevuto di un composto a base di acqua e aceto. Prima di rimettere all’interno il cibo e gli oggetti dobbiamo lasciar asciugare per bene.

A questo punto si può passare a pulire il frigo con acqua e aceto, dopo averlo svuotato. Per quanto riguarda invece il forno, possiamo procedere con una miscela di acqua calda, bicarbonato, sapone di Marsiglia e olio essenziale di limone.

Pulizie di primavera in bagno

Anche in questo ambiente, come prima cosa bisogna smontare la tenda e procedere con la pulizia dei vetri. Poi dobbiamo svuotare tutte le mensole, lo specchio e i cassetti e pulire le superfici con acqua calda e qualche goccia di detersivo.

Per avere un bagno davvero brillante non bisogna tralasciare le piastrelle, il box doccia e anche il termosifone. Inoltre, per arrivare bene anche i punti difficili, possiamo utilizzare uno spazzolino da denti vecchio e una soluzione composta da acqua e bicarbonato.

Pulizie di primavera in soggiorno

Anche in questo ambiente vetri e tende hanno la priorità, in seguito dobbiamo concentrarci sulla libreria. Anche se faticoso, è necessario svuotarla, selezionare ciò che vogliamo tenere eliminando il superfluo e pulire le superfici passando un panno in microfibra. Quando abbiamo asciugato tutto, potremo rimettere i libri al suo interno.

L’altro elemento fondamentale è il divano: se questo è foderato basterà semplicemente togliere il rivestimento e lavarlo in lavatrice, e passando l’aspirapolvere eliminiamo la polvere dalla struttura. Se il divano non è sfoderabile, possiamo utilizzare la scopa a vapore o procedere con la pulizia a secco. Basterà spargere il bicarbonato sulla superficie, lasciarlo agire per un paio di ore e poi rimuoverlo con l‘aspirapolvere.

Non dobbiamo poi trascurare caloriferi, quadri e punti luce e una volta pulito tutto, potremo passare ad aspirare e lavare il pavimento.

Pulizie di primavera in camera da letto

Anche qui bisogna iniziare sempre da tende e pulizia delle finestre, successivamente dovremo procedere con gli armadi, procedendo con l'odiato cambio di stagione. Questa può essere una buona occasione per fare decluttering, eliminando ciò che non ci serve più o che occupa spazio.

Anche i materassi vanno puliti da entrambi i lati. In questo caso utilizziamo un apparecchio specifico, oppure possiamo cospargere la superficie con il bicarbonato, lasciando agire per un paio di ore per poi passare l’aspirapolvere.

Prodotti online

Aspirapolvere a traino senza sacco

Scopa a vapore

Lavapavimenti

Aspirapolvere materasso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizie di primavera: l'importanza di procedre con metodo
PerugiaToday è in caricamento