Giovedì, 23 Settembre 2021
Sicurezza

Piante che assorbono l'umidità in casa, ecco quali sono

Oltre a decorare i nostri ambienti, alcune piante hanno la caratteristica di assorbire l'umidità e aiutarci a prevenire la formazione di muffe e condensa

In molte abitazioni, specialmente nei mesi più freddi dell'anno, con gli impianti di riscaldamento accesi e il freddo esterno, il problema dell'umidità diventa insopportabile.

Costretti dal freddo e dalla pioggia tenere sempre le finestre chiuse, ecco che arriva il rischio della formazione di condensa e muffa.

Questo problema comporta sia delle conseguenze antiestetiche, sia problemi di salute, specialmente nei soggetti allergici.

Quano il problema è già presente, utilizzare i deumidificatori è una scelta utile, ma per prevenire la formazione di unmidtà e condensa e farlo in modo ecologico, possiamo ricorrere anche alle piante. Umidificatori naturali grazie alle foglie e alla terra, riescono ad assorbire l’umidità presente in casa, anche se hanno bisogno di acqua e quindi generano altra umidità, basta creare il giusto equilibrio e avremo un ambiente sano e ricco di verde.

Vediamo allora quali sono le piante che assorbono l’umidità.

Aloe

L'aloe è preicnipalmente conosciuta per le sue proprietà cosmetiche e curative, ed è sicuramente tra le piante che non possono mancare in casa. Perfetta contro l’umidità, arreda in modo semplice e le foglie possono essere utilizzate in caso di piccoli incidenti domestici come scottature: utilizzando il gel presente all’interno delle foglie potremo alleviare il bruciore

Felci

Con le loro foglie verde brillante, le felci sono perfette non solo per assorbire l’umidità in casa, ma anche per arredare. Di piccole dimensioni, si integrano in ambienti poco spaziosi, inoltre hanno bisogno di poche cure e non temono sbalzi di temperatura.

Orchidea

Le orchidee sono piante eleganti che conferiscono un tocco di classe all’ambiente e amano l’umidità, quindi sono ideali in bagno e in cucina, dove il rischio di condensa è sempre alto.

Bambù

Basti pensare che questa pianta nasce e vive in ambienti molto umidi, se non paludosi. Utilizzato per la realizzazione di utensili, la pianta di bambù è quindi molto efficace contro l’umidità. Amante della penombra, cresce rigogliosa, quindi se abbiamo poco spazio meglio optare per la versione nana.

Aglaonema

Questa pianta è adatta a chi non ha il pollice verde, perché l’aglaonema ha bisogno di poche cure e il posto in cui farla crescere rigogliosa è il bagno, in quanto predilige ambienti con poca luce, con temperature basse e molto umidi.

Filodendro

Questa pianta di origine tropicale è la soluzione più ecologica contro l’umidità. Amante della luce, è semplice da coltivare, le foglie sono un utile indicatore del suo benessere, infatti cambiano colore quando hanno troppa o poca acqua.

Azalea

Adatte a vivere in casa durante il periodo invernale, le azalee non amano il clima secco e quindi sono ideali all’interno di un ambiente umido. Basta annaffiare il terreno il giusto e non esporle a correnti d’aria.

Sansevieria

Questa pianta tropicale è conosciuta anche come lingua di suocera per le sue foglie folte, lunghe e verdi; vive bene negli ambienti umidi, inoltre, è un aiuto in più per purificare l’aria dagli agenti inquinanti.

Gerbera

Grazie alle nuance che vanno dal rosso, al rosa fino al giallo e all’arancione, le gerbere riescono a dare un tocco di allegria all’ambiante. Adatte a vivere in inverno dentro l’appartamento, temono il freddo ma preferiscono un ambiente umido.

Begonia

Come l’orchidea, questa pianta vive bene all’interno di terreni umidi e ben drenati ed è un deumidificatore totalmente ecologico. Anche se ha bisogno di molte meno cure rispetto all’orchidea, meglio non esporla direttamente alla luce del sole.

Prodotti online

Gerbera

Begonia masoniana

Orchidea

Azalea

Sansevieria 

Aloe vera

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piante che assorbono l'umidità in casa, ecco quali sono

PerugiaToday è in caricamento