Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Sembra impossibile, ma chi ha una finestra a piano terra può realizzare l'impresa e avere uno spazio esterno in più dove coltivare i suoi hobby in inverno e in estate

Il balcone, anche quando è piccolo, è quello spazio che permette al nostro apprtamento di avere uno sfogo esterno. Che sia arredato con stile, che sia un luogo dove riporre scope e attrezzi per la pulizia domestica o uno spazio dove coltivare il pollice verde è sempre uno spazio desiderabile.

Non tutti però possono avere questo spazio esterno in casa, come fare allora? Bisogna sapere che trasformare una finestra in un balcone è possibile e non è complicato come si potrebbe pensare. 

Cosa serve per la trasformazione della finestra

Prima di tutto, va detto che un intervento del genere è possibile solamente in caso di appartamento che si trova al piano terra. La struttura del muro in cui si trova la finestra deve essere controllata e verificata con grande attenzione, provvedendo a tutte le riparazioni e i rinforzi del caso. L’apertura deve coincidere con il suolo e in questa maniera si può avere facilmente una portafinestra. La zona superiore va sigillata con del compensato, senza dimenticare i bordi da cui non deve passare neanche uno spiffero.

Un balcone per tutte le stagioni

Il balcone fa pensare immediatamente all’estate, ma pure d’inverno si può sfruttare senza problemi. Se il nostro desiderio è quello di utilizzarlo tutto l’anno, allora è necessario usare il vetro oppure la plastica trasparente. Le aste di legno, invece, sono fondamentali per l’inquadratura a muro. A seconda della lunghezza, poi, si fissano le aste con tutte le borchie che servono.

L’importanza della cornice

Se è detto comune che un buon quadro non si giudica mai dalla sua cornice, in questo caso essa rappresenta proprio l’elemento essenziale per avere una tettoia che faccia defluire senza problemi la pioggia. Con un pannello di compensato, poi, si rafforza il tutto, mentre le staffe in acciaio sono utili per collegare la tettoia al muro. 

Come illuminare il balcone

Anche l’illuminazione gioca il suo ruolo fondamentale. Un buon balcone deve poter essere utilizzato sia di giorno che di notte. Le luci vanno scelte in base alle dimensioni, ricordando sempre di mettere a punto il cablaggio elettrico e di installare l’accensione automatica, magari con dei faretti o delle lampade al Led.

Realizzare una ringhiera perfetta

Ogni balcone deve essere dotato di una ringhiera resistente e funzionale. La costruzione in questo caso non può non partire da una serie di piccole colonne in cemento oppure in ferro battuto. La forma geometrica deve essere il più semplice possibile, in genere il rettangolo e il quadrato sono tra i più scelti per via della velocità di esecuzione. Il legno non manca mai in questo progetto di finestra che si trasforma in balcone: con gli spessori di questo materiale, la ringhiera viene sorretta all’altezza del vano di apertura, prima di dipingere la balconata e di sistemare tutte le decorazioni che si desiderano, come ad esempio le fioriere. 

La soluzione alternativa

In alternativa a quanto abbiamo visto, si può optare per una finestra a balcone. Questa scelta si adatta bene a un semplice lucernario di una mansarda che diventa un affaccio completo con tanto di protezione garantita dalla ringhiera. Come qualsiasi altro infisso che sfrutta meccanismi innovativi e viene realizzata con materiali performanti, garantisce un buon isolamento dal punto di vista termico. Uno spazio a scomparsa che una volta chiuso, si allinea perfettamente al tetto. Per le finiture si impiegano generalmente il legno e l’alluminio, mentre per quelle esterne, i materiali ideali possono essere anche rame, zinco e titanio.

Prodotti online

Faretti solari a led 

Ringhiera balcone

Telo copertura per ringhiera

Fioriera da balcone

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come trasformare una finestra in un balcone

PerugiaToday è in caricamento