Pulire e igienizzare i tappeti di casa con prodotti naturali

Se volete mantenere in vita a lungo i vostri tappeti ed averli sempre puliti, morbidi e profumati, ecco alcuni consigli per una manutenzione ecologica e naturale

Ritorna il freddo e anche in casa cambia il modo di abitare. Molte persone, ad esempio, in inverno usano tappeti grandi e piccoli per rendere più calda e accogliente la propria abitazione. Sono gli elementi che decorano la stanza, piacciono ai più piccoli per giocare, sono morbidi sotto i piedi. Tappeti che magari in estate si ripongono in soffitta.

Ecco allora il momento di rimettere al proprio posto i tappeti che ci fanno compagnia e arredano la nostra casa quando le temperature esterne sono basse.

Ma i tappeti, si sa, sono il luogo preferito da acari e polvere per annidarsi, quindi, al momento di ripristinarli in casa per la stagione fredda è bene procedere ad una pulizia accurata, da ripetere poi periodicamente.

Come pulire i tappeti di casa in maniera naturale

Una regolare manutenzione dei vostri tappeti, ne garantisce una lunga vita. Se per prendervi cura dei vostri tappeti preferite metodi ecologici ed economici, ecco alcuni consigli.

Che siano antichi o moderni, semplici o più lavorati, sintetici o in fibre naturali, tutti i tappeti hanno bisogno di essere puliti. Laddove non è possibile il lavaggio a secco, che richiede l’impiego di prodotti chimici, potete procedere a una pulizia fai da te ricorrendo a questi ingredienti:

  • aceto di vino bianco
  • bicarbonato
  • sale grosso
  • amido di mais
  • olio essenziale 

Con questi prodotti naturali potrete pulire, igienizzare, smacchiare e ravvivare i colori. Si possono utilizzare con frequenza perché sono naturali e non aggressivi, ideali quando in casa ci sono bambini.

Metodi vari per pulire i tappeti

Per effettuare la pulizia ordinaria, innanzitutto gira il tappeto sottosopra e passa l’aspirapolvere sul retro. In questo modo rimuoverai terra, polvere e briciole. Rimettilo dal verso giusto e passaci sopra del bicarbonato, distribuendolo su tutta la superficie con l’aiuto di una spazzola a setole morbide. Lascia in posa più tempo possibile (mai meno di un’ora), poi rimuovilo con l’aspirapolvere. Questa operazione si può ripetere anche più volte a settimana, garantendo tappeti puliti e deodorati. Una volta terminato di aspirare, è necessario cambiare sacchetto all’aspirapolvere, oppure lavare il serbatoio. Così si garantirà di eliminare anche gli acari presenti nella polvere del tappeto.

E’ scientificamente dimostrato che il bicarbonato di sodio ha anche notevoli capacità di contrasto al proliferare degli acari. Lasciandolo agire una notte intera sul nostro tappeto, o almeno sette o otto ore, garantirà l’igiene, specialmente se in casa abbiamo anche amici pelosi.

Per procedere a una pulizia più accurata, unisci a 2 bicchieri di aceto bianco tre cucchiai di bicarbonato in un litro d’acqua e distribuisci la miscela sul tappeto con uno spruzzino. Spazzola delicatamente e lascia asciugare lontano dai raggi solari, per non rovinare i colori.

Altro metodo infallibile per un tappeto igienizzato consiste nel creare una pasta cremosa con aceto bianco e sale grosso in parti uguali, da utilizzare sulle macchie più in vista. Questo prodotto va usato con attenzione su tessuti particolarmente delicati. 

Per le macchie recenti, umide o oleose, usa un mix di bicarbonato di sodio e amido di mais. Attendi che lo sporco venga assorbito, poi spazzola e aspira.

Come pulire i tappeti piccoli

I tappeti di dimensioni più ridotte possono essere lavati direttamente in acqua a mano o in lavatrice, con un prodotto delicato ed ecologico.

Come preparare il sapone per lavare il tappeto

Grattugia in scaglie un panetto di sapone di Marsiglia puro, versalo in un flacone con circa 5 litri di acqua, più una tazza di bicarbonato e qualche goccia di olio essenziale della tua profumazione preferita. Agita bene e utilizza come un normale detersivo per lavatrice.

Usa come ammorbidente mezzo bicchiere di aceto (basta versarlo nella vaschetta dell’ammorbidente). In questo modo i tappeti saranno puliti, morbidi e profumati per lungo tempo.

Se devi lavare i tappetini del bagno, in spugna o cotone, li puoi trattare prima con il sapone di Marsiglia sciolto in acqua e versato in uno spruzzino. 

I detersivi fatti in casa  possono essere conservati per circa due mesi, e vanno benissimo anche per i panni, le lenzuola e gli asciugamani. Stendi sempre lontano dai raggi solari.

Un ottimo posto dove lavare i vostri tappeti di piccole e medie dimensioni senza fare fatica, sono le lavanderie a gettone. Ecco dove trovarle a Perugia:

Lavanderia Self Service LavaPiù

Via della Pescara, 40 https://perugiaviadellapescara.lavapiu.it/

Lavanderia Self Service Blue Splash

Via Cortonese, 63 LAVANDA

Lavanderia Self-Service San Sisto

Via Giovanni Battista Pergolesi, 121 https://www.lavanda.perugia.it/

Lavapiù

Via delle Caravelle, 12 https://www.bloomestlaundry.it/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librerie da parete, ecco le più belle con le loro caratteristiche

  • Bonus impianti elettrici per i condomini: ecco chi ne ha diritto e come usufruirne

  • Meno di un mese a Natale, è ora di addobbare la casa!

  • Contatori dell'acqua, occhio al freddo! Come evitare danni

  • Albero di Natale, impossibile non farlo: meglio vero o artificiale?

  • Decorare il giardino, terrazzo o balcone per Natale: ecco come

Torna su
PerugiaToday è in caricamento