Domenica, 17 Ottobre 2021
Arredare

Bagno senza finestra? Ecco 10 modi per renderlo più luminoso

La finestra nel bagno è fondamentale per il ricambio di aria e per illuminare l'ambiente, ma quando non è possibile metterla ecco come fare

Specialmente in un ambiente come il bagno, le finestre permettono un necessario ricambio d'aria, oltre a rendere gli ambienti luminosi, riducendo la formazione di muffa e cattivi odori. Le abitazioni moderne, sempre più piccole, necessitano di sfruttare al meglio ogni spazio e in molti casi le finestre sono le prime ad essere sacrificate, specialmente quando si parla di bagno.

Nonostante qunanto scritto all'inizio, la mancanza di finestre non costituisce un problema, perché adottando alcuni accorgimenti, al contrario il bagno a potrà diventare un ambiente accogliente anche senza finestre.

  • Colori tenui
  • Puntare tutto sulla luce
  • Gli specchi sono immancabili
  • Puntare tutto sul vetro
  • Rivestimenti a parete
  • Utilizzare finti lucernari
  • Pareti filtranti
  • Utilizzare un sistema di areazione
  • Utilizzare vernici antimuffa
  • Diffusori di fragranze

1. Colori tenui

Un ambiente privo della luce naturale può risultare scuro, per rendere più luminosa la stanza si deve usare una tinta con colori chiari. Il bianco è la soluzione più diffusa, ma per evitare che risulti troppo freddo va abbinato a elementi decorativi più caldi. In alternativa è possibile ricorrere a tinte luminose come panna e beige, che pur essendo chiare, hanno un sottotono più caldo.

2. Puntare tutto sulla luce

In un bagno cieco la luce artificiale sostituisce della naturale ed è fondamentale. Un lampadario o le applique installate nella giusta posizione, possono dare carattere alla stanza. Per puntare il focus su un punto del bagno quello che serve è una luce a sospensione sul lavabo. Stessa cosa per gli elementi architettonici come travi o mattoni in pietra, che devono essere valorizzati con faretti.

3. L'importanza degli specchi

Per valorizzare in generale ogni tipo di stanza, gli specchi solo la soluzione più utilizzata perché riescono a riflettere la luce e a moltiplicare la luminosità dell’ambiente per farlo diventare più grande. Uno specchio a piena parete sopra il lavabo, completato da faretti che rifletteranno la luce, restituirà un ambiente ancora più ampio.

4. Puntare tutto sul vetro

Quando la luce naturale non c’è, possiamo ricrearla ad esempio con i rivestimenti lucidi. Il vetro è il materiale più usato per creare giochi di luce, oltre ad utilizzarlo nella doccia, si possono creare inserti sulle pareti: i mosaici in vetro renderanno l’ambiente più luminoso. Se non volete sostituire le piastrelle, potete limitarvi alle fughe, realizzate con stucchi trasparenti o semilucidi daranno un effetto brillante al muro.

5. Rivestimenti a parete

Nei bagni senza finestra c'è alto rischio di formazione di muffa; l’espediente più adatto è ricoprire tutta la parete, fino al soffitto, con le piastrelle oppure utilizzare come rivestimento la resina o il cemento di resina. In questo modo il muro avrà una naturale protezione contro l’umidità e nello stesso tempo le piastrelle rifletteranno la luce per dare più profondità alla stanza.

6. Utilizzare finti lucernari

I lucernari sono spesso utilizzati negli ambienti piccoli o nelle mansarde per far entrare la luce naturale. Se si vuole ricreare lo stesso effetto in bagno, ma non si ha la possibilità, potete ricorrere a lucernari finti. Basterà installare dei mattoni in vetro cemento sul soffitto al cui interno inserire i Led per riprodurre la luce del sole.

7. Pareti filtranti

La luce in bagno è indispensabile, così come la privacy. Per unire entrambe le esigenze, le pareti in vetrocemento sono la soluzione ideale. I vetri opachi con lavorazioni semplici favoriranno il passaggio della luce, e nello stesso tempo l’ambiente rimarrà riservato.

In alternativa si può creare una finestra nella parte alta della parete che dà su un ambiente adiacente, in questo modo il bagno riceverà un po' di luce e la privacy verrà rispettata.

8. Utilizzare un sistema di areazione

Avere il passaggio dell’aria naturale in un bagno chiuso è difficile per questo ci sono sistemi di areazione forzata. I dispositivi limitano la formazione della condensa e quindi prevengono muffe e cattivi odori.

9. Utilizzare vernici antimuffa

Cucina e bagno sono tra gli ambienti più umidi della casa. La presenza di acqua e vapore a lungo andare può causare macchie di muffa pericolose per la salute. Se il sistema di areazione è importante un modo per prevenire e proteggere le pareti è l’utilizzo della vernice traspirante e termoisolante.

10. Diffusori di fragranze

Le stanze devono essere arieggiate per far uscire i cattivi odori, con un bagno cieco questo è difficile, ma non impossibile. Con l’aiuto dei diffusori per ambienti non solo il bagno avrà un piacevole profumo, ma potrete scegliere la fragranza che preferite.

Prodotti online

Lampada da specchio a Led

Specchio bagno retroilluminato

Ventola estrazione

Vernice antimuffa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno senza finestra? Ecco 10 modi per renderlo più luminoso

PerugiaToday è in caricamento