rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Via Maria Alinda Bonacci Brunamonti. Quel moncone di albero fa la “brutta statuina” per il presepe degli orrori

Dal mese di novembre appoggiato ai secchi dell’immondezza

Ce lo segnala la signora A. T., fiera sostenitrice del decoro della città.

Si tratta della base residua di un tronco d’albero, rescisso parecchio tempo fa.

Se non andiamo errati, dovrebbe essere in qualche modo connesso a un incidente di cui demmo notizia.

Caccia al pirata della strada che ha investito un giovane sul marciapiede a Monteluce

Pare vi fosse andata a sbattere quella macchina che era salita sul marciapiede investendo un ragazzo. Col pirata datosi irresponsabilmente alla fuga.

Ora, è pensabile che quel moncone possa essere legato alle indagini connesse a quell’episodio. O forse anche a questioni di carattere assicurativo.

Dove si trova. La zona di marciapiede è quella in aderenza al giardinetto dove – sebbene occultata da un telo verdeggiante – giace la “donna de marmo”, nudo di donna dovuto allo scultore Giuseppe Frenguelli.

Ne abbiamo già parlato su queste colonne

PERUGINERIE La donna di marmo di Giuseppe Frenguelli in via Brunamonti

Si tratta di una donna nuda, in marmo bianco di Carrara. Appoggiata a terra, prona, all’interno di un giardinetto annesso al civico 15 di via Brunamonti. Vi aveva abitazione e studio il geniale scultore perugino Giuseppe Frenguelli, nato poverissimo, aiutato negli studi dal conte Reginaldo Ansidei e dal Comune di Perugia. Divenuto docente e perfino direttore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci”. Il poeta perugino Claudio Spinelli dedicò a questa seducente statua una poesia delicata e straziante (La donna de marmo).

Ma, tornando al tronco rinsecchito, sono in diversi residenti di prossimità a farci notare che non è un bel vedere. E che, a sua volta, quel materiale potrebbe essere fonte di pericolo a carico dei numerosi pedoni che transitano in quel punto per recarsi da/per Monteluce.

Non c’è cosa più semplice che avvertire chi di dovere per la rimozione. Se poi debba essere materiale legato all’indagine, se ne affidi la custodia a chi di competenza.

Foto - Via Brunamonti, tra storia e "storiacce"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Via Maria Alinda Bonacci Brunamonti. Quel moncone di albero fa la “brutta statuina” per il presepe degli orrori

PerugiaToday è in caricamento