rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Terminata la due giorni per mettere in sicurezza via Bonfigli

Abbattuta l’enorme pianta che deformava il muro

Ne avevamo ripetutamente segnalata la pericolosità. Quanti transitavano in via Bonfigli, a piedi o in macchina, stavano col fiato sospeso.

La strada è intensamente trafficata, anche perché si tratta di una bretella che mette in comunicazione la zona San Girolamo e Ponte San Giovanni con corso Cavour. Da qui la necessità e l'urgenza di risanare una situazione fortemente compromessa.

Quel muro rischiava di cadere da un momento all’altro. Tanto che il Comune ne aveva impedito l’avvicinamento ai pedoni collocando transenne e nastro di cantiere, oltre a insegne luminose notturne.

Poi, finalmente, l’Agenzia Forestale ha provveduto alla bisogna.

Il muro spanciato, durante l’abbattimento e la liberazione dalla vegetazione parassita dalla sommità, è parzialmente crollato.

È rimasta in loco la parte di base di quel tronco enorme, documentata dalle foto in pagina.

La circolazione è stata interrotta, dalla mattinata al primo pomeriggio, nei giorni di giovedì e venerdì scorso, per consentire l’abbattimento e la rimozione dei materiali legnosi.

Non è stata cosa semplice, ma alla fine è ormai tutto a posto.

A posto, si fa per dire. Perché il muro è da riedificare. O meglio: demolire completamente, sia nella parte spanciata e pericolante, sia nella tessitura delle parti immediatamente adiacenti.

Si tratterà poi di ricostruirlo con materiali idonei, proteggendone la sommità con una copertina che protegga la parete dallo stillicidio e dalle infiltrazioni di acqua che finirebbero, ancora una volta, col minarne la stabilità.

Foto - Abbattuta l’enorme pianta che deformava il muro di via Bonfigli

(Foto esclusive Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Terminata la due giorni per mettere in sicurezza via Bonfigli

PerugiaToday è in caricamento