rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Si rinforzano le strutture al Palazzo di Giustizia, i cui locali al pianterreno presentavano criticità

C’è chi sostiene che i problemi siano sopravvenuti in seguito alle operazioni effettuate agli Arconi

Circostanza tutta da provare. Ma sta di fatto che quei locali hanno bisogno di interventi di consolidamento e messa in sicurezza (appartengono in parte a un privato e in parte al Comune).

Foto - Si rinforzano le strutture al Palazzo di Giustizia

(Foto Sandro Allegrini)

La tabella di cantiere recita: “Lavori di rafforzamento strutturale finalizzati all’intervento di riqualificazione e rifunzionalizzazione della ‘Sala Salara’, in attuazione del PNRR Missione 2, Componente 3, investimento 1.2. Committente Agenzia del Demanio, importo 75.000 euro, impresa esecutrice Restaura” (di Castiglione del Lago, a noi ben nota per interventi numerosi e qualificati).

Il Progetto è finanziato dall’Unione Europea, Next GenerationEU.

In effetti, l’importo pare abbastanza modesto in relazione a un intervento edilizio su un bene pubblico di tale portata. Il che farebbe presumere che i danni non siano così rilevanti. Ma il fatto è che non si fa mai giorno e in città serpeggia una certa impazienza.

Il progetto di recupero delle Sale Salara e Gotica parte da lontano. L’Inviato Cittadino ne fu promotore, quando era Procuratore Capo l’amico Wladimiro De Nunzio, insieme all’architetto antichista Michele Bilancia, al medievista Franco Mezzanotte, ad amanti della città.

Ora, una buona parte di quel progetto, la cui realizzazione “era follia sperar” è compiuta. Ma al momento si è generata, o è venuta alla luce, questa situazione precaria alla quale si cerca di porre rimedio.

Al momento, al di là delle enunciazioni, delle sigle più o meno criptiche per noi profani, preme conoscere a che punto siamo e quando mai questi lavori avranno termine.

C’è da aggiungere che quella recinzione di cantiere in piazza Matteotti offende la facies estetica di uno dei punti più preziosi dell’acropoli.

Va segnalato, peraltro, che ci sono attività in stand bye  da parecchio tempo. Una, in particolare, riguarderà un prodotto di nicchia e di forte attrattività.

I titolari hanno pronto l’arredamento, realizzato a misura d’ambiente, e il prodotto da vendere. Oltre al contratto di locazione bell’e firmato.

Questo ci suggerisce un noto operatore immobiliare. Ma le lungaggini impediscono a questa azienda di partire col suo innovativo e interessantissimo progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Si rinforzano le strutture al Palazzo di Giustizia, i cui locali al pianterreno presentavano criticità

PerugiaToday è in caricamento