rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Ragazzi, vi spiego il ben mangiare per il buon vivere

A Palazzo Gallenga un convegno su un tema di forte valenza pedagogica

Interessante iniziativa di carattere formativo. Sul tema “L’importanza dell’educazione alimentare e al consumo nei giovani”.

Aperta col saluto di accoglienza del pro rettore Rolando Marini (foto).

Al centro dell'incontro, il valore e l’importanza da conferire all'alimento.  

Cominciando col conoscerne i parametri di qualità e specialmente l'origine. Per orientarsi nella babele dei linguaggi, spesso infarciti di messaggi di carattere pubblicitario, scarsamente veritieri.

Utilizzazione corretta degli alimenti,  subordinatamente alla piena comprensione delle informazioni che li accompagnano, in etichetta e non solo.

L’esigenza primaria è quella rispettare la stagionalità, evitando prodotti fuori ciclo, frutto di processi artificiosi di coltura e maturazione.

 E poi è fondamentale orientarsi verso la cosiddetta filiera corta, in direzione di  alimenti che non hanno necessità di una conservazione, spesso nociva alla salute.

Questi discorsi sono arrivati alle due classi di scuola media (le seconde, sezioni B ed E, della scuola Ugo Foscolo). Compagini di diligenti alunni che si sono proposti come un uditorio attento e interessato.

La conoscenza è dunque la fonte primaria di un mangiare sano e senza sprechi. Nel rispetto di motivazioni non solo economiche, ma etiche e valoriali.

È stata ovviamente ribadita l’esigenza che la scuola possa corrispondere al grande compito di fornire ai giovani una cultura alimentare che li metta in grado di scegliere in maniera consapevole, ponendoli in condizione di  apprezzare i valori del cibo locale. Declinato in sapori e saperi che profumano di cultura. Perché local è meglio che global.

Interventi del vicesindaco di Perugia (medico pediatra) Gianluca Tuteri, Matteo Bartolini (presidente CIA Umbria), Beatrice Tortora, Maria Antonietta Ruggeri (psicopedagogista), Martina Ascani (biologo nutrizionista)…

Ha moderato la giornalista Cristiana Mapelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Ragazzi, vi spiego il ben mangiare per il buon vivere

PerugiaToday è in caricamento