rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Quella Guida di Repubblica ai sapori e ai piaceri in “salsa” umbra

Marilena Moretti Badolato, guest star di “Umbria in Piazza: le feste tra storia e gusto”

Non il solito redazionale, ma – a chiudere l’importante volume su feste e fasti del Cuore Verde – una vera guida storico-gastrosofica, costruita dalla nostra più solida antropologa dell’alimentazione. Studiosa inesausta di preparazioni marcate dallo stigma del gusto sapido della tradizione.

A Marilena Moretti Badolato sono stati infatti conferiti il compito e la responsabilità di trattare in modo sapiente i piatti della tradizione tra peccati di gola e santità. Titolo del contributo Le sante pietanze tra patroni e sentimento.

Un Baedeker per il turista, certo, ma anche per quanti di noi siano interessati al recupero del gusto, coniugato con qualità, serendipità e salvaguardia ambientale.

Compito non facile, quello di individuare, nel bailamme delle preparazioni stratificate nel tempo e nello spazio, i piatti più rappresentativi. Che sono spesso legati a un santo protettore, ma non solo.

Navigare in questo mare magnum è affare consueto, per un pesce come Marilena. Abituata a tuffarsi in esplorazioni gastronautiche. A cercare, e trovare, frugando fra le pieghe della storia alimentare. Manifestazioni di fede, ma anche di sapori. E selezionare l’autentico dal “ritoccato”, quando non, addirittura, “taroccato”.

Abbiamo parlato più volte dei suoi libri, veri trattati multidisciplinari.

Tra le feste compaiono Calendimaggio, Palio di San Rufino, Corsa dei Ceri di Gubbio, il tuderte Palio dell'Aquila, il Palio dei Balestrieri di Città di Castello, e poi Montone, Umbertide, Gualdo Tadino, Città della Pieve, Passignano… col relativo corteo di pietanze.

Un contributo, dunque, esaustivo e rigoroso, destinato alla facile consultazione e a non ingiallire sullo scaffale della libreria.

Un compito – quello affidatole da Repubblica –  cui ha corrisposto con onore la Badolato, riconosciuta colonna dell’Accademia della Cucina, passata attraverso studi di carattere antropologico. Esternati con uno stile chiaro, sintetico ed elegante. Leggere e… assaggiare per credere.

Da oggi in edicola insieme al quotidiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Quella Guida di Repubblica ai sapori e ai piaceri in “salsa” umbra

PerugiaToday è in caricamento