rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Quel terrazzino ammalorato, affacciato sul Mercato Coperto e in predicato di caduta

...Quasi quasi lo demolisco e lo rifaccio nuovo di zecca

Quella di smantellarlo è stata una saggia decisione. Anche perché era pericolante e di fatto inservibile.

Da tempo sbarrato perché instabile, perdeva pezzi e faceva temere un imminente collasso.

Tanto che era pericoloso non solo metterci piede, ma risultava anche esiziale muoversi nel raggio di caduta al livello del pianterreno. E meno male che, laggiù, nessuno ci girella, dato che vi si accede all’area dei cosiddetti “garagetti”, usati un tempo per la rimessa delle auto di piccole dimensioni (500 e Mini) e oggi out of order.

Nella mattinata di ieri è stata effettuata, con tutte le cautele, l’auspicata demolizione.

Il che ha comportato una serie di precauzioni, nonché l’utilizzo di idonei supporti.

Il primo dei quali è stato il ricorso a un cestello telescopico di sicurezza, sorretto e mosso da un mezzo speciale, capace di sollevare attrezzi e operatore a qualche decina di metri (foto).

Nel contempo, dell’altro personale operava dall’interno del negozio.

L’esercizio commerciale che lo ha in uso è Flying Tiger Copenhagen, con accesso da piazza Matteotti (foto). La proprietà attuale fa capo a un privato di Bologna. Quei locali sono stati storicamente occupati dal negozio Conti, (merceria, abbigliamento, complementi sartoriali) che ha chiuso i battenti qualche anno or sono. Ora va alla grande con la gestione di quel negozio molto frequentato.

Rimossi i materiali ballerini, i supporti ammalorati sono stati sostituiti da putrelle edili nuove di zecca, robustamente fissate sul paramento murario medievale.

Si lavora alacremente per concludere l’operazione in tempi brevi.

Con sicuro guadagno in termini di sicurezza. Ma anche, visto dall’esterno, con un interesse generale di carattere estetico. Un bene, insomma, per la città.

Difatti, quel terrazzino a brandelli era assolutamente inguardabile.

Foto - Demolizione e ricostruzione del terrazzino ammalorato, affacciato sul Mercato Coperto

(Foto Sandro Allegrini)

Noticina con segnalazione. L’area sottostante, ex garagetti, e quella gemella con accesso dal piazzale sul lato Oratorio dei Contadini della chiesa del Gesù, è letteralmente disseminata di rifiuti e immondezze di vario genere, frutto del comportamento incivile di gente che da sopra ci getta di tutto un po’. Essendo quegli spazi legati al Palazzo di Giustizia, sarebbe bene che chi di dovere provvedesse a far effettuare una consistente ripulita.

Sperare in un  cambio di comportamenti degli incivili da civilizzare è cosa ardua. L’educazione – si sa – richiede tempi lunghi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Quel terrazzino ammalorato, affacciato sul Mercato Coperto e in predicato di caduta

PerugiaToday è in caricamento