rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Quattro alberi piantumati in Piazza Vittorio Veneto. Un errore

Piante che impediranno la vista della Stazione e della prospettiva di via Mario Angeloni

Riqualificazione della piazza, risistemazione della fontana. Tutto necessario e benvenuto.

Ma viene evidenziata una criticità, legata all’improvvida piantumazione di ben quattro grosse alberature (due sono lecci).

Sono state collocate all’interno di una aiuola oblunga, parallela alla strada. Compresa tra la fontana e l’edificio stazione e delimitata da una fascia in corten.

Ci si chiede che funzione possa avere questa scelta. Se non quella di creare problemi. Almeno doppi.

Il primo dei quali sarà la copertura della visibilità della Stazione ferroviaria.

Mettendosi dalla prospettiva opposta, cioè dal corpo dell’edificio stazione, gli alberi inibiranno la vista del viale Mario Angeloni.

Insomma: più che un beneficio probabile… un danno sicuro. Che diverrà ancora più evidente nel tempo, con lo sviluppo ulteriore degli alberi.

Quelle piante all’interno di una piazza sono scelta irrituale e poco meditata.

Si provveda rapidamente. Tirando via quegli alberi e utilizzandoli in un luogo più acconcio. Dove, insomma, possano avere un senso.

Foto - Quattro alberi piantumati in Piazza Vittorio Veneto, a coprire tutto

(Foto Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Quattro alberi piantumati in Piazza Vittorio Veneto. Un errore

PerugiaToday è in caricamento