rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Quando il cinema Santangelo fa sold out, proponendo incontri con attori e registi

Folla di cinefili al meeting con Marco Risi e Lucia Rossi

Incontro governato, con mano sicura e dialogo scoppiettante, dallo storico e critico cinematografico Fabio Melelli, una delle eccellenze culturali della Vetusta.

Una chiacchierata tra lo spettacolo delle 18:30 e l’inizio del successivo. E, poi, al termine della seconda proiezione.

Un dialogo frizzante che scioglie alcuni nodi del bel film Il punto di rugiada, felice metafora della possibilità di incontro e interlocuzione fra anziani e giovani generazioni.

Il film – racconta il regista – aveva come titolo provvisorio I vecchi. L’attuale è dovuto a una casuale conoscenza con un personaggio stravagante in quel di Pordenone. Ne è scaturito un titolo originale, “forse più adatto a un romanzo che a un film”, sottolinea Risi.

Sul significato dell’espressione, il chiarimento che si tratta della temperatura di condensazione dell’acqua, l’incontro tra situazioni diverse e complementari. Insomma: una metafora della possibilità di intersecare affetti, interessi, interscambio emotivo fra generazioni.

Notevoli i riferimenti a figure del mondo teatrale presenti nel film: da Erica Blanc a Maurizio Micheli, a  Massimo De Francovich, Luigi Diberti, Eros Pagni.

Melelli sciorina conoscenze e citazioni delle quali si meraviglia lo stesso regista, che apprezza riferimenti alla filmografia del padre Dino e all’individuazione della figura dello zio, Nelo Risi, al quale appartengono i versi  la cui paternità è attribuita a un personaggio del film.

Poi la notazione sulle canzoni utilizzate nel film, fra le quali le celebri Riderà e Saint Tropez twist.

Gradevolissima anche la chiacchierata con la nostra Lucia Rossi.

Nata e cresciuta a Lama, frazione di San Giustino, romana d’adozione per studiare recitazione e lavorare nello spettacolo.

Ha lavorato con Vanzina e Pupi Avati. In televisione varie serie come Distretto di Polizia.

Sostiene che lavorare con registi come Marco Risi offre l’opportunità di approfondire ed esplorare i personaggi.

Il regista, dal canto proprio, sottolinea come Lucia sia un’attrice che possiede una grande padronanza della propria fisicità, date anche le esperienze di danza condotte con Pina Bausch. Attitudine, quella coreutica, che Lucia continua a coltivare assiduamente.

Anche il pubblico interviene proponendo quesiti sul film molto gradito.

Soddisfazione palese per Mauro Gatti, gestore della sala, sempre attento a fornire agli appassionati della Decima Musa una programmazione di vaglia.

Foto - Quando il cinema Santangelo fa sold out

(Foto esclusive Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Quando il cinema Santangelo fa sold out, proponendo incontri con attori e registi

PerugiaToday è in caricamento