rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Mercato Etrusco. Quelle uova di gallina così bianche che fanno bene al cuore... e alla mente

Uno stand offre uova provenienti da un’Azienda agricola speciale

Uno stand come tanti altri, in piazzetta Puletti, al mercatino del venerdì. Offre un prodotto particolare.

Si tratta di uova di gallina prodotte da un’Azienda Agricola denominata Le Pulle. Un nome che richiama il doppio significato di PUlizia e poLLi. Insomma una specie di acronimo fortemente evocativo.

Il fatto è che quelle uova sono bianchissime, pur non essendo state sottoposte a lavaggio. Vengono raccolte al termine di un piano inclinato dove scivolano senza essere state contaminate da feci delle abitanti del pollaio.

“Uova – ci dice il giovane Graziano Sampaolo – doppiamente ecologiche e prive di coloranti, in quanto le bestiole sono state nutrite con materiali assolutamente naturali”.

Ci spiega che le uova che troviamo al supermercato, col tuorlo giallo-arancione accentuato, spesso non sono affatto “naturali”, perché il mangime somministrato ai pennuti contiene colorante.

Dunque, se trovate uova “pallide”… no panic! Si tratta di un prodotto naturalissimo e giovevole alla salute.

Uova benefiche. La fattoria di produzione dispone di una cinquantina di galline ovaiole e non mira tanto al guadagno, quando a svolgere una funzione assistenziale-etica.

Il finanziamento fa infatti capo ai benefici di un bando regionale con finalità socio-assistenziali.

Allevare galline ovaiole fa bene… alla mente. In quanto – aggiunge Graziano – la struttura si dedica a funzioni di inserimento di persone con disabilità psichica. Insomma: lui, più che un allevatore, è un operatore psichiatrico che sovviene alle esigenze di persone fragili.

Lo dimostra la partecipazione gioiosa dell’incarto con cui un giovane assistito di nome Marco fornisce uova a go-go all’Inviato Cittadino. Che si è portato dietro un gruppo di amici, ben disposti a diventare clienti. Unendo il piacere di acquistare un prodotto sano con la gioia condivisa di fare un po’ di bene.

Assecondando un patto per il lavoro che vede il coinvolgimento della ASL 2 in chiave di impegno per la salute mentale degli assistiti.

“Liberi di essere” è il nome del progetto. Richiamando il titolo di un famoso libro di Eric Fromm, Essere o avere, che fu tanto caro all’indimenticabile antropologo Tullio Seppilli.

“Liberi di essere”, uomini tra gli uomini. Per superare il disagio psichico. O tentare di farlo. Qualche volta accade. E non è un miracolo, ma il frutto di una decisa volontà di rendere “più uguale” chi lo è di meno.

Tutto questo al Mercatino Etrusco. Dove si vende tutto quello che fa bene alla salute del corpo. E a quella dell’anima.

Foto - Mercato Etrusco. Quelle uova di gallina così speciali

(Foto Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Mercato Etrusco. Quelle uova di gallina così bianche che fanno bene al cuore... e alla mente

PerugiaToday è in caricamento