rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO Lavori al Parcheggio del Pellini. Cambiamenti in atto, ma si poteva fare meglio

Era opportuno disgiungere entrata e uscita in due punti diversi

Innanzi tutto, è stato spostato il luogo di accesso in un’area più vicina alla Porta di Santa Susanna (o di S. Andrea). Verso il punto in cui viale Orazio Antinori cambia nome diventando viale Pellini.

Foto - Lavori al Parcheggio del Pellini

(Foto Sandro Allegrini)

Scelta poco felice, per almeno due ragioni. La prima è che ci si trova in una zona più coperta. E poi perché c’è in adiacenza la stradina privata che adduce al condominio soprastante e in direzione via del Tornetta, dove ha sede l’Associazione Porta Santa Susanna.

L’idea presentata dalla Saba era quella di differenziare in due luoghi fisicamente distanti l’entrata e l’uscita. Utilizzando un senso unico. Ossia entrando dal punto recentemente individuato e uscendo più verso le scalette della Canapina. Soluzione razionale, assecondata anche dallo spostamento delle macchinette per l’esazione in prossimità dell’uscita. Ora c'è la scomodità di andare a pagare più lontano.

Ma questa razionale soluzione non è stata accettata da parte di chi doveva concedere le autorizzazioni.

Per cui, adesso, si entra e si esce da due percorsi paralleli e ravvicinati. Per di più, nel posto meno comodo. Non si può dire che sia stata una genialata.

In pratica, con l’ingresso in questo punto, dovranno anche essere eliminati alcuni posti macchina che impediscono le manovre. Circostanza che si somma alla perdita di posti legata alla demolizione del piano superiore che poggiava su una struttura metallica.

Al momento è impegnata nei lavori, con personale e mezzi acconci, l’Impresa La Borgia di Marco e Nicola Bonaca.

Si sta rifacendo il cordolo a confine col marciapiedi: un muro armato sul quale verrà montata una solida ringhiera.

I lavori, tempo permettendo, dovrebbero terminare entro un paio di settimane. Si concluderanno con la finitura della bitumazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Lavori al Parcheggio del Pellini. Cambiamenti in atto, ma si poteva fare meglio

PerugiaToday è in caricamento