rotate-mobile
Inviato Cittadino

Inviato Cittadino

A cura di Sandro Allegrini

Scrittore, giornalista, curatore di mostre e direttore di collane, esperto di teatro e di cinema, cultore di lingua e storia locale. Sandro Allegrini ha pubblicato studi di arte e letteratura sulla produzione di autori locali e nazionali. Dirige collane di biografie (“Umbri”), poesia, narrativa, critica e saggistica (“Lanterne”). È autore di oltre 80 volumi di storia locale e lingua perugina, editor di testi di prosa e poesia, artefice di documentari sui rioni cittadini. Membro della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, Accademico d’onore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti, è fondatore e coordinatore dell’Accademia del Dónca. Vincitore di premi nazionali per libri di carattere storico e biografico. Impossibile elencare tutte le sue opere. I volumi editi nel 2023 sono “Peppino Consalvi. Una vita a tutto gas” e “Mia zia Maria Callas dietro le quinte” (Morlacchi Editore).

Inviato Cittadino

INVIATO CITTADINO L’Edicola Cucina alla Pesa fa il pieno di internazionalizzazione

Diversi gli eventi che animano lo Slargo con ampia partecipazione di residenti e ospiti

Il titolare di questa nuova, fantasiosa attività, non perde occasione per tentare strade nuove. Ha cominciato sotto Umbria Jazz ospitando un giovane clarinettista.

Poi vari gruppi musicali, italiani e stranieri, per realizzare contaminazioni e interessanti forme di animazione socio-culturale.

Stavolta la scelta è caduta sulla comunità ecuadoriana, numerosa nella città del Grifo.

Foto - L’Edicola Cucina alla Pesa fa il pieno di internazionalizzazione

(Foto Sandro Allegrini)

Lo straordinario matrimonio si è svolto sotto l’egida del cibo e del dialogo fra culture.

Si è segnalato per simpatia e originalità di preparazioni il cuoco Daniel Saavedra che non è solo un esperto di cucina etnica. Ma opera attivamente nel settore della multimedialità, possedendo competenze da videomaker evoluto.

Racconta: “Non mi limito a preparare alimenti legati alla nostra cultura, ma mi impegno a diffonderne la conoscenza attraverso riprese che ne raccontano caratteristiche e modalità di preparazione”.

Ha peraltro intenzione di aprire un’attività di ristorazione tutta sua.

Sabato pomeriggio, dopo le 18:00, lo spazio compreso tra la vecchia Pesa e oggi pensilina del pullman e la retrostante via del Pasticcio era piena di un melting pot culturale, socio-culinario, di sicuro interesse.

Molti esponenti della comunità ecuadoriana residente a Perugia (compresi numerosi bambini) a bere e consumare prodotti tipici del loro Paese.

Preparazioni che non hanno lasciato indifferenti numerosi amici e clienti accorsi ad assaporare novità, come cestini di platano con frittate e spezie esotiche.

Una gradita intersezione di carattere culinario e antropologico. Che i presenti hanno mostrato convintamente di gradire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO L’Edicola Cucina alla Pesa fa il pieno di internazionalizzazione

PerugiaToday è in caricamento